Tarantino-Morricone, svolta clamorosa: “Intervista inventata, denuncerò la rivista”

Ennio Morricone

Ennio Morricone smentisce le dichiarazioni che gli sono state attribuite dal Playboy tedesco su Quentin Tarantino e intende fare causa.

Alzi la mano chi, leggendo queste dichiarazioni, non abbia pensato almeno per un attimo che fossero al limite dell’assurdo. La notizia però è stata ripresa dai più importanti siti nazionali e internazionali di cinema e non.
Il web, infastidito dalle dichiarazioni (adesso false) del maestro, ha scherzato e giocato sul fatto che il compositore abbia già un’età avanzata (ha compiuto 90 anni in questi giorni) e ha pensato che le dichiarazioni potessero essere plausibili.

Ennio Morricone
Ennio Morricone e Quentin Tarantino

Ora Ennio Morricone, avvertito dall’amico regista Giuseppe Tornatore, ha letto con suo dispiacere e sorpresa queste dichiarzioni chiarendo subito che si tratta di frasi letteralmente inventate. L’intrevista non ha mai avuto luogo. Lui non ha mai parlato con il magazine per soli uomini tedesco. Ennio Morricone intende quindi fare causa al giornalista.

Queste le dichiarazioni di Ennio Morricone appena riportate da La Repubblica.

“Darò mandato ai miei avvocati di denunciare la rivista e il giornalista di cui ignoro nome e volto. Mai incontrato – dichiara Morricone – Sono fuori di me, non capisco come certe cose possano accadere nel giornalismo. Stamattina mi ha chiamato per informarmi di questa vicenda il mio amico Giuseppe Tornatore, ma sono letteralmente caduto dalle nuvole”.

Scriveteci e seguiteci sulla nostra pagina Facebook Lasciammiapensa.com.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here