Tarantino: il suo Star Trek sarà folle, parola di Urban

Quentin Tarantino potrebbe sedere in cabina di regia per il nuovo film di Star Trek. A quanto pare, il regista ha già discusso con i produttori per un film vietato ai minori.

Quentin Tarantino

Quentin Tarantino potrebbe girare un film della famosa saga Star Trek. Uno dei protagonisti ha svelato che la probabile partecipazione del regista americano potrebbe trasformare il film in vietato ai minori.

L’attore di Star Trek, Karl Urban, afferma che Quentin Tarantino potrebbe sedersi in cabina di regia per girare un film della saga classificato R-rated. Per chi non lo sapesse, R-rated negli Stati Uniti indica i film vietati ai minori di 17 anni. Al momento, non si sa niente riguardo la produzione di Star Trek, anzi ci sono molte incertezze da chiarire. Sembra, infatti, che Chris Hemsworth potrebbe non riprendere più il suo ruolo all’interno del film. Inoltre, la produzione rischierebbe di perdere un altro Chris importante, ovvero Chris Pine. Molti hanno affermato che Star Trek non può funzionare senza il suo capitano James T. Kirk.

Il secondo progetto di Star Trek è quello che prevede la partecipazione del pluripremiato regista Quentin Tarantino. Per la prima volta questa indiscrezione è stata diffusa l’anno scorso e ha subito suscitato la reazione positiva da parte di tutti i fan. È giusto sottolineare che attualmente non c’è alcuna ufficiale conferma da parte dei diretti interessati.
In molti, comunque, si stanno chiedendo se eventualmente Quentin Tarantino adotterebbe il suo solito tocco anche per un film come Star Trek, con le classiche scene iper violente che non appartengono allo stile della saga.

Se alcuni membri del cast si erano già entusiasmati per il possibile arrivo di Quentin Tarantino, ora sembra essere lo stesso regista ad avere il desiderio di girare un film di Star Trek. Ad affermarlo è l’attore Karl Urban che ha dichiarato:

Quentin Tarantino è entrato negli uffici di J.J. Abrams e ha proposto un’idea per un film di Star Trek. Io ho saputo qualcosa ed è folle… Non sarà pieno di oscenità o roba del genere. Tarantino ha insistito per un film vietato ai minori solo per avere maggiore libertà durante le riprese. Se prima vedevamo scene in cui gli attori venivano risucchiati nello spazio, ora potremmo assistere a qualcosa di molto più cruento e reale. L’ R-rating permetterebbe di catturare l’orrore nello spazio.”

A parte tutto ciò, è necessario vedere se la Paramount e la Bad Robot (casa di produzione di Abrams) saranno d’accordo ad adottare uno stile del genere, oppure chiederanno a Quentin Tarantino di rinunciare a violenza ed oscenità. Star Trek si caratterizza per uno stile adatto ad un pubblico familiare, difficilmente si assisterà ad una rivoluzione del genere.

D’altro canto, film come Deadpool e Logan, che sono rivolti ad un pubblico di giovani, hanno riscosso molto successo nonostante fossero classificati come R-rated.
Nel caso in cui Quentin Tarantino dovesse realmente sedere in cabina di regia di Star Trek, la produzione dovrà attendere ancora alcuni anni, visti gli attuali impegni del regista.

Rimani sempre aggiornato e continua a seguirci sulla pagina lascimmiapensa.com

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here