Putin ed il suo Jurassic Park, riporterà in vita un mammut

Il parco attrazioni del celebre film di Spielberg potrebbe diventare realtà

0
1268

Putin costruirà un suo Jurassic Park. Sorgerà in Siberia nell’arco dei prossimi 10 anni.

Se puoi sognarlo, puoi farlo diceva il grande Walt Disney. Deve essere proprio quello che ha pensato Putin quando ha partorito la sconvolgente idea di ricreare un Jurassic Park in Russia. Il primo obiettivo è quello di clonare un mammut.

Putin

Tutto ha avuto inizio nel 2014, quando il presidente russo si era recato in visita a Yakutsk  in Siberia, città portuale famosa per il suo Museo dei Mammut. Nel museo sono conservati i resti di un mammut morto 28mila anni fa, e nel suo corpo sono tati rinvenuti parti di tessuto molle e persino del sangue. Da qui l’agghiacciante domanda del presidente al direttore del museo, il dottor Semyon Grigoryev:

 Quindi sarebbe possibile clonare un mammut?”

Putin

Successivamente a questo avvenimento i ricercatori russi, in collaborazione con una squadra di scenziati sudcoreani hanno vagliato le possibilità di riportare in vita i mammut, partendo proprio dai resti conservati a Yakutsk. In occasione del Eastern Economic Forum di Vladivostok di quest’ anno, il presidente della Jacuzia, ha annunciato che i pachidermi zannuti vissuti nel Pliocene torneranno in vita nel Ice Age Park, un parco tematico a loro dedicato. Ecco quanto dichiarato:

“Stiamo lavorando con scienziati di Seul e, da poco, anche di Tokyo. Quando quattro anni fa ho pensato di aprire una struttura del genere tutti sghignazzavano. Ora non ridono più. Ci sono le condizioni per riuscire nell’impresa, la tecnologia ha fatto enormi passi avanti”.

Putin

Il progetto comincerà con la costruzione di un enorme laboratorio sotterraneo che costerà approssimativamente 6 milioni di dollari. Verrà allestito nella Northern-Eastern Federal University e prevederà visite guidate ai turisti che potranno ammirare gli scenziati a lavoro. Semyon Grigoryev intende estrapolare il Dna dal sangue dell’animale ritrovato in Siberia, per poi impiantarlo nell’utero di un elefante. Dopo 22 mesi un baby mammut dovrebbe nascere. Niente del genere era mai stato tentato.

Attendiamo con trepidazione ogni genere di sviluppo.

Continuate a seguirci alla nostra pagine facebook Lascimmiapensa.com

Attenzione amici lettori della Scimmia: il nostro sito è stato candidato al concorso Macchianera Internet Awards. Potete votarci compilando questo questionario esprimendo almeno 10 preferenze per validare la scheda. Votateci nella sezione Miglior Sito Cinematografico.
Grazie Scimmie!

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here