I Dossier della Scimmia: Arte e Musica

Quando l’ Arte incontra la musica

Considerando il fatto che la musica stessa è una forma d’arte, non era difficile prevedere che alcune persone, al di fuori della sfera musicale, la usassero per fini artistici e intellettuali.

Molti artisti infatti non cercano di apportare un nuovo tipo di musica, preferendo piuttosto studiare l’effetto del suono stesso sul lato emotivo e artistico del pubblico.
In questo approfondimento vedremo infatti alcuni esempi di esperimenti e installazioni artistiche che usano il suono come forma d’arte.

Generato elettronicamente o tramite uno strumento, lo scopo di queste opere non è tanto fare musica vera e propria, quanto far capire allo spettatore/ascoltatore l’emotività nascosta dentro il suono. Buona Lettura.

10. The Vegetable Orchestra

Unica nel suo genere, la Vegetable Orchestra di Vienna si esibisce con strumenti ricavati da verdure fresche. La modellazione e l’uso raffinato di questi strumenti vegetali crea un tessuto sonoro incredibilmente frizzante e piacevole.

 

9. Pikasso Guitar

Arte

Progettata dalla Manzer, la Pikasso Guitar si ispira nell’aspetto alle forme cubiste ritratte dall’omonimo pittore. Lo strumento, dotato di 4 manici, due camere sonore e 42 corde, viene spesso suonata dal chitarrista Pat Metheny.

8. The Singing Ringing Tree

Questa incredibile e spaventosa colonna di tubi è in parte una scultura, in parte uno strumento musicale. Costruita nel 2006 sulle colline inglesi di Burnley, la struttura è suonata dal vento che passa attraverso i tubi, generando un suono sinistro e potente.

 

7. La Chitarra a 12 manici

arte

Creata dall’artista giapponese Yoshihiko Satoh, la chitarra con 12 manici è stata progettata per “rilasciare l’energia nascosta nella forma e nel suono”. O più semplicemente, per far contenti i chitarristi virtuosi come Yingwie Malmsteen Michael Angelo Batio.
Proprio quest’ultimo ha noleggiato l’opera in diverse occasioni per usarla durante i suoi concerti.

 

6. H(z)20

arte

Una creazione italiana, ad opera di Giraffe Production Labs, volta a mostrare gli effetti del suono sull’acqua.
Sopra il cono di un amplificatore è appoggiato un contenitore con dell’acqua, una tastiera è  collegata al cono, e una fotocamera è installata sopra il contenitore. Con l’ausilio di un proiettore, vengono mostrati i vari effetti e le forme che l’acqua assume con le vibrazioni del cono. Qui c’è un estratto della meraviglia all’opera.

 

 

5. Sharpsichord

Conosciuto come “Arpa a canna”, questo strumento musicale è un carillon a energia solare dotato di 11.520 fori in cui vanno inserite le spine per creare melodie.
Creata dall’artista inglese Henry Dagg, l’opera è stata in seguito acquistata da Björk, che l’ha in seguito usata per comporre alcuni brani dell’ album Biophilia.

 

4. ReacTable

Il ReacTable è un’interfaccia elettronica creata da un gruppo di ricerca spagnolo e consiste in piano touch screen su cui vengono appoggiati oggetti di varie forme per creare un pattern sonoro. Come in un synth, i diversi movimenti degli oggetti modificano il campo d’onda del pattern, mutando tonalità, tempo ed effetti del suono in corso.
Una telecamera sotto il piano segue i movimenti degli oggetti mentre un proiettore, collegato alla telecamera, genera un light show interattivo. WHOA DUDE.

 

3. The Zeusaphone / Thoremin

Arte

Queste gigantesche colonne sono essenzialmente diffusori al plasma, attivati modulando l’emissione di scintille di due bobine di Tesla, creando un effetto scioccante. Questo strumento vince il premio come miglior nome ed esperienza di ascolto terrificante.

2. Earth Harp

arte

L’ Arpa Terrestre è lo strumento a corde più lungo al mondo, con corde che si estendono fino a 400 metri di lunghezza.
Creata dall’artista William Close, la prima installazione prevedeva la camera di risonanza montata sul lato di una valle, e le corde distese a quasi 300 metri dalla cima.
Per suonarla occorrono dei guanti e archetti trattati con resina di violino; le mani dell’esecutore si muovono lungo le corde per creare bellissime e spettrali tonalità di violoncello. Qui c’è un’estratto dell’Earth Harp in esecuzione.

 

1. The Symphonic House

Un’altra creazione di William Close  è l’incredibile Symphonic House.
Costruita dall’architetto David Hanawalt, la casa è progettata per essere una gigantesca “arpa abitabile”. Pareti, corrimano e decorazioni della casa sono percorsi da corde che posso essere suonate manualmente o, aprendo le finestre, lasciate vibrare dal vento.

Potrebbero interessarti anche:

Continuate a seguirci su La Scimmia sente, la Scimmia fa!

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here