Box Office Italia, 11 giugno: Jurassic World salva il botteghino

0
147
box office italia

Box Office Italia: gli aggiornamenti settimanali sui principali incassi del weekend

Dopo una fase transitoria dovuta al deludente rendimento di Solo, ci pensa Jurassic World – Il Regno Distrutto a riportare il Box Office italiano a livelli dignitosi. Circa 3,6 milioni di incasso al primo weekend per il film di Juan Antonio Bayona, sequel diretto di uno dei successi più incredibili e inaspettati degli ultimi anni: l’originale Jurassic World nel 2015 superò ogni aspettativa a livello mondiale, andando a chiudere con 1,6 miliardi di dollari e segnalandosi come quarto miglior incasso di sempre (prima che Infinity War gli soffiasse la corona il mese scorso). In Italia, il film di Colin Trevorrow chiuse a 14 milioni di euro. Difficile per questo sequel avvicinarsi a tale cifra (il primo aprì a 5,5), ma lo sprint impresso al botteghino rimane importante e significativo. Rispetto al weekend dello scorso anno, le entrate salgono infatti del 30%.

Per un Jurassic World che avanza, c’è un Solo – A Star Wars Story che molla definitivamente. Dopo due weekend tutto sommato accettabili, il nuovo spinoff Disney perde terreno e si appresta a chiudere la propria corsa anzitempo, attorno a 4 deludenti milioni. Bassi ma soddisfacenti i rendimenti di Deadpool 2 e Dogman, entrambi forti di un periodo prolungato in sala e ormai al termine del loro ciclo.

Pochissimo da segnalare in termini di nuove uscite nel Box Office italiano. Jurassic World ha come previsto monopolizzato le sale, per gli altri ci sono le briciole. Va inoltre considerata anche l’abitudine delle distribuzioni italiane a disertare le sale estive, attitudine quest’anno più evidente che mai e che dovrebbe favorire la corsa di Bayona. Prevedibilmente bassi i dati di Malati di Sesso e Tito e Gli Alieni, così come nonostante la buona accoglienza raccoglie poco La Terra dell’Abbastanza (50mila per 70 sale; ma il passaparola potrebbe giovargli). Unico dato interessante, complice anche il numero esiguo di copie, Rabbia Furiosa di Stivaletti: tra le nuove uscite, con 26.000 euro ha la media migliore.

Questa la Top Ten approfondita del Box Office Italia al lunedì del 4 giugno:

  1. JURASSIC WORLD- IL REGNO DISTRUTTO  WE: 3.628.610 euro  TOT: 3.628.610 euro
    SPETT: 509.168;  SALE: 898; SETT: 1
    Bene ma non benissimo. Rispetto al lavoro di partenza targato 2015 questo regno distrutto lascia parecchio per strada (quasi due milioni in meno), ma rimane un calo fisiologico visto il periodo dell’anno e la natura stessa di sequel. L’assenza di concorrenza potrà ridurre il gap alla distanza. 3,6 milioni che comunque sono ossigeno.
  2. SOLO: A STAR WARS STORY  WE: 358.676 euro  TOT: 3.838.715
    SPETT: 52.294; SALE: 383; SETT: 3
    Ha contenuto i danni sfruttando un secondo weekend libero, ma neanche in Italia Solo riuscirà a scampare il timbro di flop. Giù del 60% rispetto a una settimana fa, meno di quattro milioni a fine corsa, cifra che sarà probabilmente raggiunta il prossimo fine settimana per poi chiudere il ciclo. Una delle delusioni più pesanti della stagione.
  3. DEADPOOL 2  WE: 193.708  TOT: 6.721.053
    SPETT: 27.418; SALE: 238; SETT: 4
    Meno bene del primo (che con 7,4 milioni rimane a questo punto irraggiungibile), comunque soddisfacente il rendimento per il film di Leitch. Sfrutterà l’onda lunga di questi due mesi senza uscite per assestarsi intorno ai 7 milioni.
  4. LA TRUFFA DEI LOGAN  WE: 166.387  TOT: 580.948
    SPETT: 25.828; SALE: 314; SETT: 2
    Regge discretamente rispetto ad un esordio deludente il nuovo Soderbergh. Complice anche il numero spropositato di sale, La Truffa dei Logan mantiene una top five di basso livello, comunque importante. Come gli altri, potrebbe giovare del “deserto” estivo e puntare al milione.
  5. DOGMAN  WE: 138.714 TOT: 2.226.563
    SPETT: 20.490; SALE: 215; SETT: 4
    Media in calo (anche qui, esagerato il numero di sale) ma comunque importante il dato di Dogman. Ad un mese dall’uscita mantiene la posizione in vetta, rallenta il passo ma punta le proiezioni estive, dove farà contro-programmazione importante. I 2,9 milioni di Il Racconto dei Racconti restano lontani, ma ci andrà vicino.
  6. LAZZARO FELICE  WE: 112.784 TOT: 302.136
    SPETT: 18.243; SALE: 147; SETT: 2
    Buone notizie (le uniche per gli italiani?) alla seconda settimana di Alice Rohrwacher. Avvio in sordina e crescita importante, con sale che aumentano e i dati che crescono, facendo pensare ad un percorso ben più lungo di quanto inizialmente previsto.
  7. THE STRANGERS 2  WE: 108.809  TOT: 426.584
    SPETT: 15.929; SALE: 218; SETT: 2
    Poco da chiedere e poco guadagnato per il sequel di The Strangers, che alla seconda settimana si appresta a sparire. Sconta forse una distribuzione più estesa del previsto: l’assenza di altri horror non ha aiutato.
  8. TUO SIMON  WE: 95.307  TOT: 371.040
    SPETT: 14.431; SALE: 273; SETT: 2
    Dati al ribasso anche per Tuo Simon. Distribuito in pompa magna la scorsa settimana, il film non ha trovato l’impatto sperato ed è completamente passato sotto i radar. Media tra le peggiori, operazione italiana fallimentare.
  9. MALATI DI SESSO  WE: 76.474  TOT: 76.474
    SPETT: 12.735; SALE: 115; SETT: 6
    Continua apparentemente infinita l’agonia della commedia italica. Un tempo fonte principale (e unica) di indotto per il nostro cinema, i film sono ormai privi di pubblico e scompaiono in sala uno dopo l’altro. Malati di Sesso esordisce con cifre minime, e lascerà il posto già dal prossimo weekend al successivo analogo prodotto.
  10. TITO E GLI ALIENI  WE: 68.500  TOT: 68.500
    SPETT: 10.728; SALE: 186; SETT: 1
    Non bene neanche il ritorno alla regia di Paola Randi, che per la sua commedia con venature sci-fi convoca Valerio Mastandrea e persino Clémence Poésy. Tito e Gli Alieni si prende 186 sale, ma il bilancio è infimo. Potrebbe crescere.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here