Ritorna Janelle Monáe – Nuovi singoli e album ad aprile

Condividi l'articolo

Nuovo album per la maga del soul/prog.

Ok, in questo momento in molti starete pensando: e chi è Janelle Monáe? A qualcuno forse si sarà aperto un cassettino nella memoria, fino al 2012, alla famosa canzone We Are Young dei Fun. Ecco, lei era quel featuring di cui nessuno si ricorda mai. E di fatto, c’è da dire, non è che la comparsata in questione fosse poi notevole, specie se confrontata con il resto della carriera della cantante.

Infatti Janelle Monáe è una delle più celebrate cantanti soul/r&b di questo decennio, acclamata dalla critica e amata dal pubblico. Ma se state pensando ad uno stile alla Norah Jones o alla Erikah Badu, vi state sbagliando.

Janelle Monáe è un artista estremamente eclettica, che nella sua musica mescola diversi linguaggi, dal pop al rock, dal jazz al soul, con un’importante visione d’insieme. I suoi album, almeno finora, hanno seguito la linea di un concept, in una sorta di “prog/soul“, chiamato Metropolis (vi dice qualcosa vero?).

LEGGI ANCHE:  Febbraio 2018: la nostra playlist

Nella storia, che si dipana attraverso canzoni e album, un’androide femmina, necessariamente ispirato appunto a quello dell’omonimo film di Fritz Lang (1927), affronta le situazioni più disparate, tra distopia e fantascienza. No, non è uno scherzo. Simbolismi e citazioni si sprecano. E la trama è un protesto per esplorare gli stili più diversi. Dallo stile futuribile di The ArchAndroid (2010), al revival di The Electric Lady (2013).

Dopo cinque anni di assenza, Janelle Monáe torna con l’album Dirty Computer, che uscirà il prossimo 28 aprile. Non è ancora chiaro se questo terzo album seguirà la linea narrativa di Metropolis. I due singoli pubblicati per anticipare il disco sono Make Me Feel, un perfetto soul/funk disinvoltamente commerciale, e Django Jane, che vede la cantante darsi all’hip-hop.

Se volete provare qualcosa di nuovo, e non perdervi un artista a tutto tondo, orecchie aperte. Aspettiamo Dirty Computer.

https://open.spotify.com/track/79GsUxLyzxgnN4I1E11dtO

https://open.spotify.com/track/1tAoLzNNXRabfHHzSqdk3R

Fonte: “www.spin.com”