I migliori 10 film futuristici

0
3520

La fantascienza è un genere che nasce dalla letteratura dei primi del ‘900 con il romanzo scientifico ed ancor prima con Jules Verne. Da lì in poi, il genere ha iniziato ad estendersi in tutti gli altri tipi di mass media, dal cinema ai videogiochi. Potrebbe essere corretto dire che il primo film di fantascienza sia “Voyage Dans la Lune” del grandissimo George Melies, una chicca del cinema. Ciò che caratterizza l’estetica del genere fantascientifico è indubbiamente lo spazio e la sua esplorazione con marchingegni fantasiosamente scientifici come astronavi e navicelle spaziali varie. Con il passare degli anni, la fantascienza ha iniziato a far confluire in sé vari altri generi del cinema, come l’horror, il fantasy, l’action e quant’altro, senza escludere la distopia. Le ambientazioni sono quasi sempre futuristiche e le circostanze in cui si sviluppa l’intreccio si legano gran parte delle volte alla vita aliena o anche all’intelligenza artificiale, ponendo dubbi etici, alle volte anche politici. È emblematico il filone anticomunista degli anni ’50 negli USA (letteratura in primis) o il fumetto di protesta argentino “L’Eternauta“, il cui autore figura nei nomi dei tanti desaparecidos.
Vediamo quali sono i migliori 10 film futuristici.

10. Alien, di Ridley Scott (1979)

La paura nello spazio profondo. Ridley Scott firma un capolavoro di genere in cui l’horror confluisce dello sci-fi, creando una saga che purtroppo va a diminuire di intensità film dopo film. Ma la potenza del primo film rimane ineguagliabile, soprattutto nell’immaginario collettivo creatosi grazie all’alieno xenomorfo creato da H.R. Giger.

 

9. Star Wars, di George Lucas (1977)

La saga creata da Lucas è fondamentale per gli amanti della fantascienza ed è tuttora oggetto di discussione tra i fan più accaniti. Sette capitoli (per ora) ed uno spin off che hanno saputo ammaliare migliaia di spettatori e che rimarrà sempre ben saldo nella storia del cinema di intrattenimento.

 

8. A.I., di Steven Spielberg (2001)

Un film che Kubrick voleva fortemente girare e che la sua prematura scomparsa non gli ha permesso di dirigere. Toccante, intenso e riflessivo, come solo Spielberg sa fare, A.I. è un dramma sull’etica dell’intelligenza artificiale che pone dubbi sull’effettiva sensibilità di un essere senziente ma costruito in laboratorio.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here