I 20 migliori cattivi delle serie animate anni 90 e 2000 (prima parte)

0
19660

I 20 migliori cattivi delle serie animate anni 90 e 2000 (prima parte)

Le possibilità di scelta erano enormi, quasi infinite, ma con varie scremature siamo arrivati a 20 personaggi.

L’introduzione è praticamente scritta qui. Non c’è molto altro da aggiungere. Perché, anche se nel mondo dei cartoni animati forse si parla maggiormente al nostro animo bambino, diciamocela tutta: cosa sarebbero i nostri eroi dell’infanzia, se non avessero un buon cattivo a cui opporsi?

E in fondo, come accade nel mondo del cinema e della letteratura, alcuni antagonisti potrebbero anche arrivare ad essere la vera anima della storia, in modo analogo, se non addirittura maggiore, dell’eroe stesso. Ecco quindi la prima parte dei migliori villain delle serie animate (in ordine casuale)!

 

1. Giovanni (Pokémon)

I 20 migliori cattivi delle serie animate anni 90 e 2000

I 20 migliori cattivi delle serie animate anni 90 e 2000 

Quanti di voi hanno potuto dimenticare la lotta contro il Team Rocket in Pokémon Rosso e Blu. Nel caso non ci abbiate mai giocato… ma che infanzia è stata?

In ogni caso, sia nei videogiochi – di cui, anche nella seconda serie in fondo, risulta indirettamente l’antagonista principale – sia nella serie animata, Giovanni resta un cattivo indimenticabile.

Palese citazione alla nemesi di James Bond, Ernst Stavro Blofeld, con lui condivide l’alone di mistero che lo circonda – nelle loro prime apparizioni il viso di entrambi viene mostrato sempre in chiaroscuro, avvolto nell’ombra, e mostrato pienamente solo molto tempo dopo il loro esordio; l’avere accanto immancabilmente un gatto da accarezzare (un Chinchillà per Blofeld, il pokémon gatto Perisan per Giovanni); l’essere a capo della più importante organizzazione criminale del loro universo, in pieno contrasto coi protagonisti – la SPECTRE per Blofeld, il Team Rocket per Giovanni.

E, inoltre, l’essere entrambi palesemente degli stranieri: sin dalla sua prima apparizione Blofeld è chiaramente non angolfono – si scoprirà in seguito essere tedesco-, e Giovanni… beh Giovanni si è già capito.

Biaciamo le mani!

 

2. Montgomery Burns (I Simpson)

I 20 migliori cattivi delle serie animate anni 90 e 2000

Come non inserire uno tra i migliori personaggi di questa serie straordinaria e innovativa – per certi versi forse addirittura rivoluzionaria. Affetto da una più o meno latente megalomania, cagionevole in modo più che grottesco (ogni settimana si sottopone a dei fantascientifici interventi per allungare la sua vita di una settimana, al momento pari a 104 anni), potente e dispotico magnate dell’economia e della finanza. Burns è un esilarante caricatura dello “spietato uomo d’affari”.

Rinchiuso nella sua reggia alla periferia di Springfield circondata da famelici cani da guardia che ama liberare alla minima occasione, non sembra mai mostrare, paradossalmente, un particolare spirito imprenditoriale; è restio alle innovazioni e ancor più alla delega, liberando i suoi cani verso qualunque suo dipendete decida di prendere un’iniziativa.

Certo, se i dipendenti sono Homer, Carl o Lenny… “Smithers: libera i cani!”

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here