Alvaro Vitali reciterà in un thriller

L'attore Alvaro Vitali, protagonista dei film popolari italiani degli Anni '70 e '80, vestirà i panni di un personaggio inedito in un thriller.

Alvaro Vitali
Condividi l'articolo

Alvaro Vitali reciterà nel thriller Deliriumpsike

Il Pierino del cinema italiano, Alvaro Vitali, ha all’attivo più di ottanta apparizioni filmiche, principalmente durante il ventennio ’70-’80.

La carriera di Vitali è partita con collaborazioni di alto livello, tra cui la partecipazione ad Amarcord, consacrando poi la sua immagine in pellicole di tipo comico.

Il 2018 sarà per l’attore l’anno del cambio di genere. Reciterà infatti in Deliriumpsike, il nuovo thriller di Luigi Pastore.

“Ho pensato a Vitali mentre scrivevo la sceneggiatura e, nello sviluppo del suo personaggio, non ho più avuto dubbi sulla presenza di questo grande interprete. È un peccato che i produttori italiani abbiano etichettato e dimenticato questi artisti, puntando su attori che non hanno fatto nessuna gavetta. Il mio è un messaggio ad un cinema standardizzato e politicamente corretto. Non c’è più il coraggio di rischiare, senza dare al pubblico la possibilità di scegliere veramente.”

Vitali ha poi aggiunto: “Far ridere è molto più difficile che interpretare un film drammatico o di paura. Per questo motivo voglio toccare con mano questo genere, mai esplorato prima.”

Per i più curiosi, i dettagli sul film sono disponibili sul sito ufficiale.

LEGGI ANCHE:  Elle - Recensione in anteprima

Fonte: Comingsoon

Sono nato senza valvole cardiache. Il medico ha detto ai miei che la cosa era grave, e che andava curata subito. Mia madre però lo prese come un segno del destino, e decise che la malformazione andasse lasciata così com'era. Le lastre evidenziavano la presenza di due rulli di pellicola al posto dei ventricoli. Non ho sangue nelle vene. Ho flussi di celluloide.