10 film che adorerai se ti piace Stanley Kubrick

7) Interstellar, di Christopher Nolan, 2014

A prescindere dai gusti è certo che Nolan, per Interstellar, ha attinto moltissimo da Odissea nello Spazio. Fin dall’inizio i tributi alla celebre pellicola sono centinati lungo il corso della durata; dalla scena in cui i protagonisti attraccano alla stazione spaziale, al vuoto colossale musicale dello spazio, al rumore dei propulsori che partono, e soprattutto quando si vede Cooper alias McConaughey venir buttato fuori dalla nave. Il viaggio di Nolan è molto più striminzito e condensato e termine in modo semplice. Si può dire che sia la semplificazione della semplificazione di 2001. Eppure se quel clima vi piaceva, questo ve lo ricorderà. Nolan stesso ha citato Kubrick come ispirazione per questo film, sia per l’atmosfera generale che per il tema del labirinto e dell’ asimmetria.

8) Birth, di Jonathan Glazer, 2004

Con una delle performance più grandi e sottovalutate di Nicole Kidman, Birth è un film delicatamente inquietante e tranquillo che deve tanto a Kubrick quanto forse a Rosemary’s Baby di Polanski.

Quando Anna, giovane vedova, viene avvicinata da un bambino di dieci anni che dichiara di essere il suo ultimo marito reincarnato, inizia per la protagonista uno strano viaggio. Il suo nuovo fidanzato (Danny Houston) rifiuta completamente l’idea, come ogni persona ragionevole, ma Anne vuole continuare a credere e sperare. Ma il bambino è davvero il suo vecchio marito? O è solo un bambino intelligente che cerca attenzione?

Birth mette in scena spettacoli stellari dati soprattutto dalle semplici e fluide riprese effettuate con la Steady Cam e da un grande uso di tranquilla freddezza. Molte scene incentrate su lussureggianti appartamenti di New York City ricorderanno certamente Eyes Wide Shut, in cui recitò la stessa Nicole Kidman con l’allora marito Tom Cruise.