La Voce di Fantozzi: il documentario a Venezia in tributo a Paolo Villaggio

Al Festival di Venezia è stato presentato "La Voce di Fantozzi", documentario di Mario Sesti dedicato all'indimenticabile personaggio di Fantozzi.

0
406

 

A due mesi dalla scomparsa di uno dei simboli della comicità italiana, alla Mostra del Cinema di Venezia si rende onore a Fantozzi, leggendario impiegato a cui un po’ tutti si sono sentiti vicini almeno qualche volta nella vita.

Al personaggio di Paolo Villaggio è dedicato “La Voce di Fantozzi“, documentario realizzato da Mario Sesti che indaga a tutto tondo sulla maschera e del suo immaginario, del suo linguaggio e l’incredibile forma di umorismo unica nel suo genere. A 50 anni dalla sua prima apparizione, Fantozzi ha saputo entrare nei cuori di tutti gli italiani, rappresentando (ed estremizzando) la persona “normale”, il comune impiegato di città. Saranno le interviste di Dario Fo, Roberto Benigni, Renzo Arbore, Fabio Volo e Neri Parenti ad accompagnare questo tributo.

Queste le dichiarazioni di Sesti a riguardo:”Io credo che l’apparizione di Fantozzi abbia modificato e cambiato il mondo. Da quando c’è lui, nessuno di noi può raccontarsi di essere davvero sfortunato e, allo stesso tempo, ha conferito alla sfortuna e alle nostre miserie un mix di humor, espressività e poesia leggendario di cui nessuno può fare più a meno. È anche una delle pochissime creazioni letterarie e cinematografiche che unisca età e generazioni così diverse. Indipendentemente dalla nostra età o dalla nostra cultura, dalla nostra origine o dalla nostra classe sociale, tutti abbiamo riso di lui e almeno una volta ci siamo trovati in una situazione assurda e avversa che ci ha fatto usare l’aggettivo fantozziano. Il film vuole essere uno strumento per raccontare tutto questo ed anche per scoprirne i segreti e prolungare il piacere e la passione che sono ad essi legati”.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here