Top 4 Film in costume degli ultimi anni

0
2843

Un filone che potremmo seguire per ripercorrere i vari avvenimenti storici è senza dubbio la moda. Il modo di vestire delle persone appartenenti ad una precisa epoca ne simboleggiava il benessere, la ricchezza o la povertà, celando una fitta trama di simbolismi e gerarchie che dovevano essere ben visibili. I film in costume sono quasi sempre film storici in questo senso: anche se le storie possono essere inventate, il contesto deve essere il più realistico possibile. C’è un grande studio sul costume e sulla cura dei dettagli che viene giustamente ripagato ogni anno con la statuetta più ambita del cinema. Vediamo allora i più recenti film che hanno vinto l’oscar per la categoria miglior costume, qualche curiosità e le menti di quattro brillanti costumiste che si celano dietro di essi.

  1. Marie Antoinette, Oscar 2007, Milena Canonero

Il film diretto da Sofia Coppola presenta una ricostruzione accurata dell’epoca storica, dal 1768 allo scoppio della rivoluzione francese. Il gusto per il vestire in questi anni è il Rococò: abiti femminili dai colori pastello, con gonne ampie e strascichi, impreziositi da ricami, gioielli e grandi fiocchi erano ciò che una dama di corte doveva avere per definirsi alla moda. La linea femminile prediletta era la curva, non dovevano essere rigididità nell’estetica della figura. La storia ci dice che furono proprio Madame Pompidou e Maria Antonietta ad influenzare fortemente il gusto di quegli anni. Nel film infatti sono mostrate molte scene riguardanti i cambi d’abito della regina, e alcune in particolare mostrano anche il lungo processo per acconciare i capelli. Fu proprio lei infatti a lanciare l’acconciatura del “tuppé”, una dall’altezza vertiginosa, che poteva culminare con decori esagerati come una nave dalle vele spiegate, con usignoli imbalsamati, fiori o cappelli.

Piccola curiosità: Durante una scena di dress up Sofia Coppola pone tra le scarpe dell’epoca anche un paio di Converse All Star color malva! La costumista infatti ha voluto inserire note pop nel vestiario (capelli rosa, corone di fiori, rossetto nero) coerentemente con l’andamento e la colonna sonora del film.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here