Jonathan Demme è morto. Addio al regista de Il Silenzio degli Innocenti e di Philadelphia.

Il mondo del cinema piange un grandissimo regista ed intellettuale, infatti a 73 anni, probabilmente a causa di un tumore all’esofago, si è spento il famoso e apprezzato regista Jonathan Demme. Il nome del regista americano è legato soprattutto alla pellicola Il Silenzio degli Innocenti che gli valse l’Oscar come miglior regista nel 1992 e che lo consegnò alla fama eterna ed internazionale.

Ma il famoso thriller con Anthony Hopkins e Jodie Foster non è l’unica perla di Demme, che nel 1993 diede vita ad un’altra pellicola apprezzatissima in tutto il mondo grazie all’abilità e la sensibilità  nel dare voce ad argomenti come la discriminazione, l’ipocrisia e la lotta per i propri diritti. Ovviamente stiamo parlando di Philadelphia, un legal-drama con Denzel Washington e Tom Hanks ( Oscar come miglior attore) che verteva sulla terribile diffusione dell’HIV e delle conseguenti umiliazioni che dovevano subire gli ammalati.

Demme è stato un intellettuale che ha focalizzato con acume la società americana di questi anni grazie anche al suo amore per i documentari (tra cui anche uno dedicato al nostro Enzo Avitabile) e sicuramente la sua intelligenza è una grave perdita per tutto il mondo del cinema e non solo.

per omaggiarlo, non possiamo fare altro che riproporvi la sua filmografia e condividere con voi, forse, la scena più bella della sua carriera.

Filmografia:

Femmine in gabbia  (1974), Crazy Mama (1975), Fighting Mad (1976), Chroma Angel chiama Mandrake  (1977),  Il segno degli Hannan  (1979), Una volta ho incontrato un miliardario  (1980), I commedianti  (1982), Swing Shift – Tempo di swing(1984), Qualcosa di travolgente (1986), Swimming to Cambodia (1987), Una vedova allegra… ma non troppo  (1988), Il silenzio degli innocenti  (1991), Philadelphia (1993), Beloved (1998),The Truth About Charlie (2002),The Manchurian Candidate (2004), Rachel sta per sposarsi  (2008), A Master Builder (2013), Dove eravamo rimasti  (2015).