I Dossier della Scimmia: Ben Cash

0
860

Nome: Ben Cash

Film: Captain Fantastic

Residenza: USA (Stato di Washington / Boschi nord-ovest)

Professione: Eremita

Frasi Celebri: “My face is mine, my hands are mine, my mouth is mine, but I’m not. I’m yours.”

 

Nei boschi della costa nord-occidentale degli Stati Uniti (nello Stato di Washington), Ben Cash vive, con i suoi sei figli, lontano dalla moderna e consumistica società (scelta che ricorda vagamente quella fatta da Christopher McCandless, protagonista di Into the Wild).

Sotto la guida costante del padre, i ragazzi, tra i cinque e i diciassette anni, passano le giornate allenandosi fisicamente e intellettualmente: cacciano per procurarsi il cibo, studiano le scienze e le lingue straniere, si confrontano in democratici dibattiti sui capolavori della letteratura e sulle conquiste della Storia. Il suicidio della madre Leslie, che da tempo soffriva di bipolarismo, li costringe a intraprendere un viaggio a bordo del loro scuolabus (denominato “Steve”) nello sconosciuto e temuto mondo della cosiddetta “normalità”. Viaggio che permetterà alla famiglia Cash di dare un ultimo saluto alla donna ma che, viste le numerose difficoltà, obbligherà Ben a mettere in discussione la sua idea educativa.

Ben è un padre hippie fuori dagli schemi interpretato da un Viggo Mortensen che incarna perfettamente l’ambiguità del personaggio – genitore, compagno e dittatore: è indubbiamente un personaggio che fa discutere e che non è completamente positivo o negativo. Egli è infatti una persona di sani principi ed estremamente preparata sia dal punto di vista fisico, sia da quello mentale e, oltretutto, è onorevole il suo intento di far vivere la famiglia in una “bolla”, lontano dal materialismo e dallo spreco su cui si fonda la cultura americana contemporanea. Tuttavia, dotato anche di grande arroganza e supponenza, è convinto del fatto che la sua idea di vita sia quella giusta e definitiva e costringe egoisticamente i propri figli ad un’esistenza che non hanno scelto, lontano da tutto, anche dalle più grandi esperienze che la vita è in grado di donarci.

Matt Ross dirige questo film on the road caratterizzato da una straordinaria fotografia che, mescolata alle musiche molto suggestive, rende Captain Fantastic un piccolo gioiellino. Questa pellicola è una critica neanche troppo velata alla società americana di oggi basata sul consumismo sfrenato anche se, a tratti, le provocazioni da parte del regista appaiono un po’ inverosimili ed esagerate (ad esempio, bambini di otto anni che conoscono la teoria delle stringhe o basi della medicina generale). Film impreziosito dalla performance di un Viggo Mortensen che buca letteralmente lo schermo risultando carismatico, ambiguo, contraddittorio ma allo stesso tempo dolce, protettivo ed intelligente confermandosi uno dei migliori attori in circolazione e guadagnandosi, con questa performance, una nomination agli Oscar 2017.

 

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here