Mediterranea – 5 grandi film di Giuseppe Tornatore

3. Malèna

Ancora Sicilia, ancora un immaginario paese in riva al mare: durante la seconda guerra mondiale, Castelcutò è il luogo nel quale va in scena la storia di Maddalena Scordia, conosciuta da tutti in paese come Malèna, sogno erotico degli uomini, bersaglio dell’invidia delle donne e ossessione d’amore per il giovane Renato. Interpretata da Monica Bellucci, che per questo ruolo ottiene fama internazionale e diventa simbolo per eccellenza della bellezza italiana nel mondo: nel film è la donna più bella del paese, che rimane sola dopo che il marito Nino parte per la guerra; la notizia della morte di quest’ultimo la getta nello sconforto, scatenando una serie di eventi che portano la donna a scivolare in un circolo carnale che finisce per emarginarla. La storia ci viene narrata da Renato, che la immagina, la sogna, ma continua ad amarla di un amore puro, contrapposto al dolore e all’odio che le si scatena contro, dopo che anche il padre la rinnega per i pettegolezzi generati dalla sua sensualità e che il paese cavalca come solo un paesino siciliano sa fare. Un film sull’innocenza violata, su un amore rincorso, dall’epilogo agrodolce.