10 grandi film simbolo del femminismo

10 titoli che ci descrivono la forza delle donne. Un viaggio nel femminismo della settima arte che hanno fatto la storia del cinema

Condividi l'articolo

In occasione di questa ricorrenza, per l’8 marzo parliamo del cinema tutto al femminile. 10 storie che raccontano la capacità di battersi contro le ingiustizie, di reagire contro una società avversa. Interpretazioni forti e commoventi, dal cuore di meravigliose attrici. 

Il femminismo al cinema

1. Changeling di Clint Eastwood (2008)

1928. Christine è una madre sola che vive con il figlio Walter, di nove anni. Come ogni giorno la donna si reca al lavoro, salutando il piccolo. Ore dopo, rientrata a casa, Christine si accorge che è scomparso. Partono le disperate ricerche, purtroppo senza risultati. Cinque mesi dopo, la polizia si presenta alla porta della donna. Un ragazzino che afferma di essere suo figlio, vuole tornare dalla sua mamma. La donna, confusa dai giornalisti e dalla situazione, accetta il piccolo sconosciuto sapendo bene che non è il suo Walter. Inizierà la lotta di una madre che prova a convincere la comunità: suo figlio non è tornato a casa e non ha idea di chi è quel ragazzino. Una voce che non viene presa in considerazione. Nella parte di Christine c’è Angelina Jolie, l’attrice dona a questo film una delle sue interpretazioni più profonde, delicata e commovente. Il film ha ottenuto un riscontro positivo dalla critica: è stato presentato al Festival di Cannes del 2008, dove Clint Eastwood ha ricevuto un premio speciale, ed ha ricevuto tre nomination ai premi Oscar.

LEGGI ANCHE:  Kubo e la spada magica – Recensione con breve tuffo nella storia della stop-motion

“Oggi ho ottenuto qualcosa che non avrei mai immaginato di ottenere prima di questa notte… la speranza”