Spacey torna al cinema con un film scritto da Eva Henger

Eva Henger ha raccontato la genesi di The Contract, film da lei scritto che vedrà protagonista Kevin Spacey

Kevin Spacey sarà il Diavolo in un thriller italiano
Credits: Youtube/ The Best of Frank Underwood | House of Cards - Supercut | Netflix
Condividi l'articolo

Eva Henger racconta il film che segna il ritorno di Kevin Spacey

Kevin Spacey è pronto a tornare. Il grande attore sarà infatti protagonista di The Contract, film diretto da Massimo Paolucci e scritto da Eva Henger. L’anteprima mondiale del trailer ci sarà a maggio in occasione del Festival del Cinema di Cannes mentre il film arriverà in sala ad ottobre dopo il Festival di Venezia L’ex porno diva si è seduta a parlare di questo progetto con Libero dove ha spiegato perchè ha deciso di contattare proprio l’attore di I Soliti Sospetti per il ruolo.

L’idea del film è venuta a me e Massimiliano di notte, viaggiando in macchina tra Roma e l’Ungheria. Io scrivo da molto tempo, per lo più i soggetti. È la prima volta che mi sono trovata a scrivere una sceneggiatura che però è stata molto apprezzata. Va detto che quando scrivo un soggetto ho sempre bisogno di avere davanti agli occhi una faccia e quel volto era proprio quello di Kevin Spacey che è uno dei miei attori preferiti.

Certo magari immaginavo che un attore l’avrebbe recitato alla sua maniera, mai avrei immaginato che lui avrebbe accettato. Finita la scrittura della sceneggiatura Massimiliano l’ha inviata al manager di Spacey. Che poi nessuno poteva immaginare che fossi io l’autrice della sceneggiatura perché l’avevo firmata col nome di mia nonna. La verità l’hanno saputa solo successivamente. Fatto sta che, dopo soli tre giorni, ci ha contattati Kevin in persona manifestando apprezzamento per il film e accettando il ruolo con entusiasmo, facendoci anche un buon prezzo

ISCRIVITI AL NOSTRO CANALE WHATSAPP

LEGGI ANCHE:  Seven, 6 curiosità sul film di David Fincher

Parlando del ruolo di Spacey nel film, Eva Henger dice:

Sarà un malato psichiatrico che si fa ricoverare spontaneamente in una clinica di lusso. Un giornalista in cerca di una storia da copertina si mette a indagare su un omicidio e trova un bigliettino che lo riconduce a questo paziente…ma non ti dico di più sennò al cinema cosa vai a vedere?

Che ne pensate?

Continuate a seguirci su LaScimmiaPensa