Pedro Pascal era al verde ma la serie di Buffy lo ha salvato

In un momento positivo per la sua carriera Pedro Pascal racconta i suoi momenti di difficoltà e come Buffy l'ammazzavampiri lo abbia salvato

Pedro Pascal, Buffy l'ammazzavampiri
Condividi l'articolo

L’ascesa di Pedro Pascal

Uno degli interpreti più apprezzati di Hollywood negli ultimi anni è Pedro Pascal. L’attore cileno (naturalizzato statunitense) è noto per aver recitato nel Trono di Spade con il ruolo di Oberyn Martell e in molte altre serie di successo Narcos (2015-2017), The Mandalorian (2019-2023) e The Last of Us (2023). Adesso nel suo curriculum può aggiungere una serie di progetti in fase di realizzazione che sono attesi da tutti i suoi fan. Tra questi ci aspettiamo il suo ruolo nel prossimo film dei Fantastici Quattro, diretto da Matt Shakman e la cui uscita è prevista a luglio 2025.

Ma prima del suo successo Pedro Pascal ci ha messo davvero molto tempo prima di poter essere apprezzato. La sua carriera, infatti, è iniziata tanti anni fa, ma l’attore sembra non aver mai fatto incetta di successo prima degli ultimi dieci. Prime tracce dei suoi lavori risalgono alla nota serie Buffy l’ammazzavampiri, che a quanto pare è riuscita a salvarlo dal fallimento economico, permettendogli di restare a Hollywood e di poter proseguire il suo sogno e diventare finalmente un attore molto importante. È infatti apparso nella premier della quarta stagione della serie, nel 1999.

LEGGI ANCHE:  Il Gladiatore 2, i fan sono preoccupati per Pedro Pascal

Come ha rivelato Pedro Pascal a Entertainment Tonight in un’intervista: “Sono stato un novellino per circa 15 anni. Parlo del fato che a stento potevo vedere un medico, ammalarmi, sottopormi a un intervento chirurgico, pagare l’affitto. Avevo meno di 7 dollari sul mio conto in banca e un residuo (della paga) di Buffy l’ammazzavampiri è arrivato e ha salvato la situazione, ed è letteralmente il motivo per cui sono riuscito a restare a [Hollywood] e a non arrendermi”.

E voi, cosa ne pensate?

Fonte: Entertainment Tonight

Continuate a seguirci su LaScimmiaPensa