Tekken: chi si nasconde dietro la maschera di King? [VIDEO]

King
Condividi l'articolo

King è sempre stato uno dei personaggi più iconici di Tekken, ma anche uno dei più enigmatici: chi è davvero e perché partecipa al torneo?

King: un’icona di Tekken

King è uno dei lottatori più iconici tra i tanti che negli anni hanno preso parte ai vari tornei di combattimento in Tekken. Lo si riconosce subito, perché indossa la maschera di un giaguaro. Chi è, e quale è la sua storia? Ecco quello che sappiamo, e che ci viene raccontato nei diversi filmati di presentazione e di conclusione legati al personaggio.

Di King si sa che è nato in Messico e che era un ragazzo di strada che combatteva senza alcun obiettivo. Ferito dopo una lotta particolarmente feroce, è stato accolto da un monastero cattolico che gli ha insegnato il valore della sua vita, e a trovare uno scopo a cui dedicarla.

Il wrestler mascherato

Dopo di allora King ha indossato i panni di un wrestler mascherato con un travestimento, seguendo l’obiettivo di vincere abbastanza soldi da costruire un orfanotrofio per i ragazzi di strada come lui. Nel corso dei suoi combattimenti si è imbattuto in Armor King, in seguito suo amico e rivale, che ha ritrovato poi anche in Tekken.

LEGGI ANCHE:  Tekken: Eddy Gordo, una storia di tasti premuti a caso e imprecazioni [VIDEO]

Nella trama legata al personaggio, King è arrivato terzo nel primo torneo e ha costruito il suo orfanotrofio, ma problemi personali e di alcolismo lo hanno piegato fino a che non è stato ucciso da Ogre. In seguito uno degli orfani da lui salvati ha assunto la sua identità per portare avanti la sua lotta, diventando King II.

Il volto del lottatore

Questo filmato, all’inizio del primo Tekken, è canonicamente l’unico momento in tutta la saga nel quale riusciamo a scorgere anche solo per un attimo King senza maschera. Lo vediamo di pelle nera, di etnia forse afro-americana, e con capelli corti, alti e tagliati ai lati. Del suo aspetto fisico non viene rivelato praticamente niente altro.

Per completare il personaggio, si può dire che King non parla né emette suoni umani ma, durante il combattimento, ruggisce come la sua maschera impone. Inoltre diverse delle sue mosse sono ispirate a quelle di vari wrestler, come The Undertaker. Lui e il suo successore, nella veste di King II, compaiono in ogni singolo gioco della saga.

LEGGI ANCHE:  Tekken 8, il Trailer Gameplay di Marshall Law [VIDEO]

King e l’Uomo Tigre

Non sorprendentemente King è stato ispirato da Satoru Sayama, un vero wrestler giapponese famoso negli anni ’80 e che indossava la maschera di una tigre. E se questo vi ricorda qualcosa non è un caso: infatti il travestimento di questo e altri wrestler giapponesi traeva a sua volta ispirazione dal manga Tiger Mask, da noi noto come L’Uomo Tigre.

In Italia conosciamo la serie anime andata in onda da noi negli anni ’80, della quale i nostri lettori meno giovani ben si ricorderanno; la sigla della serie, poi, è arcinota anche presso le generazioni venute dopo. Ecco perché il personaggio di King è per noi così istintivamente familiare: si può dire che lui e l’Uomo Tigre sono… lontani parenti!

Continuate a seguirci su LaScimmiaGioca e sul nostro Canale Telegram