One Piece, i produttori: “Vogliamo fare 12 stagioni”

Marty Adelstein e Becky Clements, produttori di One Piece, hanno parlato dei piani per il futuro della serie

one piece
Condividi l'articolo

One Piece, serie live action che adatta il celeberrimo manga e anime creato da Eiichirō Oda (qui la nostra recensione), dopo aver ottenuto un successo roboante in tutto il mondo è stata rinnovata da Netflix per una seconda stagione (qui i dettagli). I fan sono tuttavia curiosi di sapere fin dove la storia arriverà a raccontare vista l’immensità dell’opera originale. A rispondere a questa domanda sono arrivati, parlando con Deadline, i produttori dei Tomorrow Studios Marty Adelstein e Becky Clements che sognano di realizzare 12 stagioni.

Speriamo in 12 stagioni, c’è così tanto materiale – ha detto Adelstein.

Ci sono più di 1.080 capitoli a questo punto del manga – aggiunge Clements. Abbiamo dei piani con Matt Owens [uno degli showrunner della serie ndr] su come dividere le stagioni, e penso che anche se facessimo sei stagioni, probabilmente adatteremmo solo la metà dei capitoli del manga. Potrebbe davvero continuare all’infinito. Tutto ciò che facciamo è in sintonia con Netflix, [l’editore di manga] Shueisha e Oda-san, sono parte della discussione. 

Abbiamo sicuramente avuto conversazioni più approfondite su cosa avremmo fatto con la seconda stagione se ne avessimo avuto l’opportunità, e poi conversazioni meno approfondite su dove saremmo andati dalla terza alla sesta stagione. L’unica cosa che posso dire è che siamo tutti concordi nelle parti del manga che non puoi assolutamente eliminare, e questo è il nostro principio guida, le storie che conosciamo e i personaggi che conosciamo sono importanti per i fan. Questa è davvero la base per spezzare le stagioni future. Richiederà molte conversazioni, ma ci sentiamo fortunati ad avere una tabella di marcia.

Che ne pensate?

LEGGI ANCHE:  One Piece: come funzionano i Frutti del Diavolo che danno i poteri a Luffy e a molti villain

Seguiteci su LaScimmiaPensa