One Piece: chi è il personaggio che si scorge alla fine della prima stagione

Piece
Condividi l'articolo

Non ci viene mostrato chi sia, ma molto probabilmente anticipa ciò che vedremo nella seconda stagione di One Piece

In una scena post-credits alla fine della prima stagione di One Piece (parliamo sempre della versione in live-action), scorgiamo una misteriosa figura che, con un sigaro, fa un buco nel manifesto da ricercato di Luffy. Non ci viene mostrato il suo volto ma ci sono molti indizi che ci suggeriscono chi possa essere. Parliamone (con SPOILER, ovviamente).

Ebbene: con ogni probabilità si tratta dell’ufficiale di marina Smoker, uno dei personaggi storici della saga e celebre nemico di Luffy, che giura di catturare con ogni mezzo. C’è molto da sapere su questo personaggio e la prima cosa è che si tratta di uno dei “buoni”, per quanto avversario del pirata.

Infatti Smoker segue un proprio codice etico, come la marina dovrebbe sempre fare ma purtroppo non sempre fa. Ciò detto, è deciso a portare a termine con ogni mezzo il suo compito e questo lo porterà a scontrarsi con la ciurma di Luffy in più occasioni. Ovviamente, non riuscirà mai a catturarlo.

LEGGI ANCHE:  One Piece Odyssey incontra Dragon Quest nel nuovo gameplay [VIDEO]

Anzi, in qualche occasione i due trovano persino modo di allearsi, quando Smoker ritenga Luffy meno pericoloso di altri pirati e criminali (e di fatto, come sappiamo, a malapena Luffy può essere considerato un malfattore vero e proprio), alleanze tuttavia sempre temporanee e di comodo.

Smoker è insofferente nei confronti dei superiori, del governo mondiale e degli altri alti poteri nel mondo di One Piece, preferendo seguire la propria testardaggine e i propri obiettivi con i suoi metodi, spesso fissandosi su una mira (come quella di catturare Luffy) ignorando ordini e obblighi pur di riuscire.

Un’ultima cosa da sapere di lui, quella fondamentale e ampiamente suggerita dal suo nome, è che ha mangiato un Frutto del Diavolo che gli consente di trasformarsi in fumo. Un’abilità straordinaria che come possiamo immaginare lo rende pressoché invincibile, ma non immortale. In ogni caso, un avversario straordinario in combattimento. Lo vedremo nella seconda stagione?

Continuate a seguirci su LaScimmiaPensa