Gli Anelli del Potere accusata di plagio: i dettagli

Lo scrittore Demetrious Polychron ha accusato Amazon e gli eredi di Tolkien di plagio per Gli Anelli del Potere

gli anelli del potere, palantir
Condividi l'articolo

Gli Anelli del Potere, serie Amazon ambientata nell’Universo Narrativo de Il Signore degli Anelli (qui la nostra recensione), è stata uno degli eventi televisivi più importanti del 2022. Lo show ha raccontato una storia totalmente inedita rispetto ai testi di Tolkien ottenendo diverse critiche dai molti fan del grande scrittore britannico. Tuttavia i problemi per Jeff Bezos relativi a questo costosissimo prodotto non si fermano.

Secondo i documenti del tribunale ottenuti da RadarOnline.com, uno scrittore di nome Demetrious Polychron ha infatti intentato una causa da 250 milioni di dollari per violazione del copyright contro Bezos, diversi dirigenti di Amazon Studio e gli eredi JRR Tolkien. Nella causa, Polychron ha affermato di aver creato, scritto e pubblicato un libro originale intitolato The Fellowship of the King e di aver ideato un’intera serie di sette libri, The War of the Rings.

Lo scrittore ha affermato di aver ottenuto un copyright per il libro nel 2017 e di aver inviato nel novembre dello stesso anno una lettera al nipote di Tolkien spiegando il suo amore per Il Signore degli Anelli e gli ha parlato dei suoi libri. Polychron ha affermato di avergli chiesto se di recensire il suo libro. Tuttavia, ha detto di non aver ricevuto risposta.

LEGGI ANCHE:  Gli Anelli del Potere, gli Hobbit della Trilogia contro il razzismo

Due anni dopo, ha assunto un avvocato per cercare di mettersi in contatto con la Tolkien Estate. Tuttavia, ha detto che i responsabili hanno risposto respingendo qualsiasi tentativo di collaborazione. Polychron ha affermato di aver lasciato una copia del suo manoscritto a casa del nipote di Tolkien nel 2019. Ha detto di non essere mai stato contattato.

Nella causa si afferma che Gli Anelli del Potere ha copiato in gran parte dal suo libro. Polychron ha detto che mentre il suo libro è stato ispirato da Il Signore degli Anelli, il suo lavoro aveva personaggi e trame separati e distinti dalla serie principale di libri di Tolkien.

 Questi personaggi e trame distinti e separati del tutto originali compongono fino a metà della serie di 8 episodi rilasciata e pubblicata dagli imputati. In molti casi, gli imputati hanno copiato il linguaggio esatto dal suo libro – si legge nella causa. In altri casi, gli imputati hanno copiato immagini che corrispondono alla copertina del libro e alle descrizioni create nel libro di Polychron.

Lo scrittore ha chiesto 250 milioni di danni per presunta violazione del copyright.

LEGGI ANCHE:  Gli Anelli del Potere 2: il trailer della nuova stagione

Che ne pensate?

Seguiteci su LaScimmiaPensa