The Last of Us: l’episodio 3 svela una nuova teoria sulle origini dell’infezione da Cordyceps

Cordyceps
Condividi l'articolo

Una nuova prospettiva sulle origini dell’infezione da Cordyceps in un dialogo tra Joel e Ellie

Nell’universo di The Last of Us, in cui il mondo è piagato da un’infezione fungina che come sappiamo trasforma le persone in mostri cannibali, si sa bene che tutto è causato dall’ormai famoso fungo Cordyceps, ma non è noto da dove e in che modo l’epidemia abbia avuto inizio. Nel videogioco, o perlomeno nel primo capitolo, la questione non viene approfondita.

Invece la serie getta una nuova luce su questa domanda e lo fa nell’episodio 3, quello in gran parte dedicato alla storia di Bill e Frank. Prima di esplorare la loro vicenda, però, abbiamo un prologo con Joel ed Ellie nel quale la ragazzina chiede al compagno di viaggio come “tutto è iniziato”. E Joel risponde, esponendo la teoria che conosce.

Una teoria che non avevamo mai sentito prima: il Cordyceps come ormai tutti sanno è nocivo per insetti e piccoli organismi ma non è pericoloso per l’uomo (e anzi ha effetti benefici). Ma Joel parla di una mutazione del fungo: “Il Cordyceps è mutato, e un po’ di esso è finito nella riserva di cibo, probabilmente un ingrediente base come la farina o lo zucchero“.

LEGGI ANCHE:  I Migliori 25 Protagonisti nella Storia dei Videogiochi

“C’erano alcune marche di cibo che venivano vendute ovunque, in tutto il paese, in tutto il mondo. Pane, cereali, miscela per pancake. Ne mangi abbastanza, e ti infetta. Quindi [nel 2003] il cibo contaminato finisce sugli scaffali dei negozi tutto circa allo stesso tempo, giovedì. La gente lo copra, ne mangia un po’ giovedì sera o venerdì mattina. La giornata prosegue, e iniziano a stare male”.

“Il pomeriggio, la sera, iniziano a stare peggio. Poi iniziano a mordere. Venerdì notte, 26 settembre 2003. E, tempo lunedì, tutto è finito”. Questo ci rimanda a ciò che, ci viene svelato, succede a Jakarta sempre nel 2003 (episodio 2): lì compare uno dei primi infetti, in prossimità di una fabbrica di grano e farina. Si parla di una donna “normale”, improvvisamente violenta. Costei deve, evidentemente, aver ingerito farina o grano contaminati.

In ogni caso, è Joel per primo ad affermare che nessuno conosce la verità con certezza. Mentre la spiegazione che suggerisce Ellie, che cioè qualcuno sia stato semplicemente morso da una scimmia o qualcosa del genere, sembra essere una presa in giro della leggenda metropolitana secondo la quale la “nostra” pandemia da COVID-19 sia partita dall’ingestione di un pipistrello a Wuhan.

LEGGI ANCHE:  The Last of Us, Bella Ramsey apre ad una seconda stagione

Voi che ne pensate? Fatecelo sapere su LaScimmiaPensa