The Batman, Keoghan spaventato dal confronto con Ledger

Parlando con Collider, Barry Keoghan, il Joker visto in The Batman, si è detto spaventato dal confronto do Heath Ledger

the batman
Condividi l'articolo

In The Batman, ultima iterazione dell’Uomo Pipistrello con protagonista Robert Pattinson abbiamo fatto la conoscenza, seppur per pochissimi minuti, con la nuova versione del Joker, interpretato da Barry Koeghan. Il clown di Gotham è infatti apparso in una rapida inquadratura alla fine e poi in una scela tagliata pubblicata da Warner Bros dopo l’uscita al cinema del film (qui per vederla). Parlando con Collider, l’attore di Eternals si è detto spaventato da questo ruolo che dovrà interpretare nel sequel, specie per il confronto con i grandi attori che già in passato lo hanno ricoperto come Heath Ledger che è stato Joker nel Cavaliere Oscuro di Cristopher Nolan prima di lasciare prematuramente questo mondo nel 2008.

Interpretare il Joker è una cosa che mi spaventa. Heath Ledger è stato il migliore per me. La cosa buona è che ho molte persone da cui prendere ispirazione. Ma voglio portare la mia versione. Questo è quello che faccio con qualsiasi personaggio che interpreto, nessuno ha visto la mia versione. E, tornando al Joker, non voglio essere così e così, seguire quel metodo o quell’altro. Voglio essere me stesso. Voglio portare la mia versione, perché sento che è nuova in un certo senso, e unica, che quando porti la tua versione nessuno l’ha vista. E questo può far sì che le persone si relazionino con esso. Quindi è stato spaventoso, ma ero eccitato

Durante l’intervista, Keoghan ha anche condiviso di essere felice che la scena eliminata da The Batman sia stata poi rilasciata. Si è fidato infatti del regista Matt Reeves e del resto del team creativo che hanno deciso di tagliare quella sequenza.

LEGGI ANCHE:  The Batman, Colin Farrell è andato da Starbucks vestito da Pinguino

Matt è fantastico, è come se tu diventassi insensibile quando sei lì, perché te ne dimentichi. Un grande regista nel comunicare quello che vuole nel modo più delicato, e nel farti capire. Questa è la cosa più importante per me, è riuscire a capire cosa vuole il mio regista, è semplicemente fantastico

Che ne pensate?