“The Batman è un vero film al contrario di altri”, dice Dano

Parlando con The Independent, Paul Dano ha spiegato in cosa differisce, secondo lui, The Batman dagli altri cinecomic

the batman, paul dano
Condividi l'articolo

Paul Dano parla della differenza tra The Batman e gli altri cinecomic

The Batman, nuova iterazione dell’Uomo Pipistrello con protagonista Robert Pattinson, è stato uno dei più grandi successi degli ultimi anni. Questa nuova versione di Bruce Wayne firmata da Matt Reeves ha conquistato davvero tutti ottenendo il via libera per un sequel (qui i dettagli). Molto del merito di quesot grande successo va ricercato nella performance di Paul Dano nei panni dell’Enigmista. Parlando con The Independent l’attore, che tornerà nel secondo capitolo della saga, ha spiegato perchè, secondo lui, il film di Reeves è diverso dagli altri film tratti da fumetti e del perchè non abbia risentito della crisi dei cinecomic.

Ci sono parecchi film basati sui fumetti in cui sai esattamente cosa vedrai – dice Paul Dano. Leggendo la sceneggiatura di The Batman, sapevi che era un vero film. Ogni frase… è semplicemente [lo sceneggiatore/regista] Matt Reeves. Penso che il nostro attuale malessere da supereroi sia il prodotto di un’industria cinematografica irregolare.

È un momento interessante in cui tutti devono dire: “OK, e adesso?” Si spera che qualcuno dia nuova vita [ai film sui fumetti], o sbocci qualcos’altro che non siano i supereroi. Sono sicuro che ce ne saranno ancora alcuni buoni in arrivo, ma penso che sia un momento necessario. Si tratta di un problema che riguarda anche una cosa più grande. Non appena la parola ‘contenuto’ è entrata in quello che facciamo – ovvero fare film o serie TV – ha significato quantità piuttosto che qualità, il che ritengo sia stato un grande passo falso. E di certo non ne ho bisogno come spettatore o come artista.

L’Enigmista è stato sicuramente uno dei punti di forza di The Batman. Poco prima dell’uscita al cinema, Dano aveva rivelato di aver faticato a dormire dopo aver girato determinate scene.

LEGGI ANCHE:  "The Batman sarà fenomenale", parola del regista della seconda unità

C’è una sequenza con il personaggio di Peter Sarsgaard [Gil Colson]. È stato intenso – aveva detto a Entertainment Weekly,. Ci sono state alcune notti in cui probabilmente non ho dormito bene come avrei voluto solo perché era un po’ difficile separarmi dal personaggio. Ci vuole molta energia per questo tipo di interpretazione. E quindi quasi devi sostenerlo una volta che sei lì perché andare su e giù è piuttosto difficile.

Il regista, Matt Reeves, aveva lodato la performance del suo attore in quell’occasione.

Dano è davvero un camaleonte – aveva detto. È così brillante. Lo vedi vivere un’esperienza molto interna e torturata con i suoi personaggi. Puoi vederlo mentre ha questo tipo di tumulto psicologico che trovo sia davvero avvincente. Ho aspettato a lungo prima di trovare il giusto attore.

Che ne pensate? Avete apprezzato The Batman?

Seguiteci su LaScimmiaPensa