The Batman, provino di Keoghan per il ruolo dell’Enigmista

Sul web è diventato virale il video del provino che Barry Keoghan ha sostenuto per il ruolo del'Enigmista in The Batman

the batman
Condividi l'articolo

In The Batman, ultima iterazione dell’Uomo Pipistrello con protagonista Robert Pattinson, il villain principale è l’Enigmista interpretato in modo sensazionale da Paul Dano. Tuttavia questo è stato un ruolo molto ambito per il quale molti attori di alto livello si sono proposti. Tra loro Barry Keoghan che fallì nel suo intento ma stupì comunque la produzione che ha deciso di affidargli un altro ruolo altrettanto complicato, quello del Joker. L’attore ha tuttavia condiviso su Twitter il video del suo provino nei panni del Maestro degli Indovinelli in una versione molto lontana da quella che sarebbe poi effettivamente arrivata in scena.

Volevo essere l’Enigmista – ha detto Keoghan a GQ, aggiungendo che un produttore di The Batman lo abbia informato non molto tempo dopo aver inviato il nastro del provino che il ruolo dell’Enigmista era già stato ricoperto. Quattro mesi dopo, l’attore ha ricevuto una chiamata per un ruolo diverso. “The Batman vuole che tu interpreti il ​​​​Joker, ma non puoi dirlo a nessuno”, gli ha detto il suo agente

Keoghan è effettivamente poi apparso nei panni del clown di Gotham solamente nella scena finale del film. Tuttavia poche settimane dopo l’arrivo al cinema dell’apprezzatissimo cinecomic Warner Bros ha pubblicato su YouTube una lunga scena che lo vede protagonista e che ha messo in mostra il design grottesco scelto per questa nuova iterazione del Joker  (qui per vederla).

LEGGI ANCHE:  The Batman, lo spettacolare Trailer Ufficiale del al DC Fandome [VIDEO]

Dopo la pubblicazione di questo video Reeves ha parlato della sua versione del Pagliaccio Re del Crimine, citando il Fantasma dell’Opera.

Quello che vediamo nel film è un Joker pre-Joker, in realtà – aveva detto il cineasta. Torniamo all’ispirazione di Conrad Veidt, L’Uomo Che Ride, che è un riferimento di Bob Kane-Bill Finger. Questo personaggi ha ovviamente una malattia congenita. È un po’ come il Fantasma dell’Opera, non può non sorridere. Tuttavia invece di essere come la storia dell’Uomo Elefante, in cui il suo aspetto esteriore grottesco non mostrava quanto fosse bello dentro, questa malattia formerebbe la visione del mondo nichilista del Joker e e una comprensione alquanto insidiosa della natura umana. Ecco da dove arriverebbe la psicologia di questo Joker.

Ritroveremo Keoghan e il suo Joker nel futuro The Batman 2, recentemente annunciato (qui i dettagli).

Che ne pensate di questo provino?