House of the Dragon: le prime recensioni esaltano la serie!

Alcuni fortunati giornalisti hanno già avuto modo di osservare il prodotto fantasy HBO e sono entusiasti.

Condividi l'articolo

House of the Dragon è sicuramente una delle serie più attese di questa estate 2022: l’opera, ispirata al romanzo spin-off de Le Cronache del Ghiaccio e del Fuoco, Fire and Blood (Fuoco e Sangue), è totalmente dedicata alla storia della dinastia dei Targaryen, con eventi che accadono ben 200 anni prima delle situazioni viste all’interno di Game of Thrones. In particolare vedremo i dominatori dei draghi al comando di Westeros, quando ancora governavano i sette regni.

house of the dragon

House of the Dragon, ideata dallo stesso George R.R. Martin e Ryan J. Condal (Colony, Rampage) andrà in onda, negli Stati Uniti, su HBO, mentre nel nostro paese sarà distribuita, come la precedente opera ispirata al mondo fantasy di Martin, su Sky Atlantic. Nonostante lo show arriverà nelle prossime settimane, come riportato da LADbible, qualche fortunato giornalista ha già dato un’occhiata alla realizzazione e ad ora tutti i critici sono rimasti entusiasti dal risultato finale.

LEGGI ANCHE:  'Leaving Neverland', il documentario sugli abusi di Michael Jackson, in uscita nella primavera 2019

Un giornalista di IndieWire ha fatto un paragone davvero azzardato in riferimento a House of the Dragon: ha definito lo show migliore di Game of Thrones e Breaking Bad specificando che, a detta sua, HBO ha fatto di nuovo centro con un prodotto incredibile. A ruota segue Brandon Katz di The Wrap che sostiene che l’episodio pilota è molto efficace ad introdurre il contesto, spiegando fin da subito i personaggi e i conflitti che intercorrono tra loro.

LEGGI ANCHE:  Game of Thrones: George R.R. Martin è al lavoro su Winds of Winter

Chiude questa carrellata David Lightbringer che è rimasto totalmente stupefatto in positivo da House of the Dragon, rivelando che è molto emotiva e seria. Insomma, sembra che la serie sia stata molto, ma molto apprezzata dalla critica, ma ovviamente è ancora presto per giungere a delle conclusioni troppo affrettate. Vi ricordiamo che l’opera arriverà sul piccolo schermo il 21 agosto in America, mentre in Italia il giorno dopo.