Game of Thrones, Martin difende il finale: “Internet è tossico”

Parlando con The Hollywood Reporter, George RR Martin ha difeso il finale dell'ottava stagione di Game of Thrones

game of thrones
Condividi l'articolo

Con l’imminente arrivo di House of The Dragon, spin-off prequel di Game of Thrones, in molti sono tornati a parlare del finale dello show HBO, detestato praticamente da chiunque. Tuttavia l’autore de libri, George RR Martin non è d’accordo con questa visione delle cose, dando la colpa a internet della deblace della serie.

Il fottuto Internet tossico e questi podcast là fuori che dicono che l’ottava stagione ha lasciato una tale brutta impressione hanno portato la gente a dire: “Oh, non li guarderò mai più” – ha detto Martin a The Hollywood Reporter. Non mi fido più di loro

A sostenere le parole di Martin è arrivato anche il capo di HBO Casey Bloys .

È stato un contraccolpo dei social media – ha detto Bloys. Penso che in più parti della nostra società, stiamo ricordando a noi stessi che Twitter non è la vita reale. Sapevamo che sarebbe stato divisivo e, ovviamente, vuoi che tutti i fan siano felici, ma non succederà mai. Comunque, non sono state moltissime le persone scoraggiate o sconvolte. È una presa di posizione che fa scalpore, ma probabilmente non riflette pienamente i sentimenti dello spettatore

Recentemente anche Peter Dinklage, interprete di Tyrion, ha parlato del finale di Game of Thrones in un’intervista con Sunday Times.

I fan avevano una profonda conoscenza della storia originale, ma se qualcuno ama qualcosa si crea la sua versione in testa, quindi abbiamo ricevuto molte critiche in anticipo. Poi, quando la serie stava finendo, hanno criticato di nuovo perché non volevano che finisse. Alcuni si sono arrabbiati. Ma se ascolti tutti finirai per sbagliare qualcosa. E abbiamo offeso molte persone

Dinklage aveva difeso il finale di Game of Thrones in un’altra intervista dello scorso dicembre con il New York Times. L’attore aveva detto che i fan dello show: Volevano che tutti camminassero leggiadri verso insieme verso il tramonto. Ma è finzione. Ci sono dei draghi. Accettatelo

Che ne pensate?

LEGGI ANCHE:  Game of Thrones, Nikolaj Coster-Waldau vuole un sequel con Arya