House of the Dragon, Smith ammette: “Troppo sesso nella serie”

Il noto attore inglese, interprete di Daemon Targaryen, ha fatto recentemente questa curiosa confessione.

house of the dragon
Condividi l'articolo

House of the Dragon è la nuova serie televisiva fantasy che riporta sul piccolo schermo Il Trono di Spade dopo che l’apprezzata opera ideata da David Benioff e D.B. Weiss si è conclusa nel 2019. In particolare, questo inedito show, è ideato da Ryan J. Condal (Hercules, Rampage) e dallo stesso George R.R. Martin (che ha plasmato l’universo di Westeros con i romanzi de Le Cronache del Ghiaccio e del Fuoco e con alcuni spin-off).

House of the Dragon è la storia di una delle dinastie più potenti e temute dei sette regni ovvero i Targaryen che all’epoca dei fatti dello show (circa 200 anni prima gli avvenimenti di Game of Thrones) dominavano il mondo. La trama, che si ispira precisamente al libro Fuoco e Sangue uscito nel 2018, vede l’introduzione di tanti nuovi personaggi. Detto questo, una domanda sorge spontanea: ma ci saranno tante scene piccanti come Il Trono di Spade o no?

LEGGI ANCHE:  Il Trono di Spade: Maisie Williams avrebbe rivelato uno spoiler su Arya Stark
house of the dragon

A rispondere alla domanda è intervenuto direttamente il noto attore inglese Matt Smith (Doctor Who, Morbius) che in House of the Dragon incarna il Principe Daemon Targaryen, che figura tra gli eredi al trono. Ebbene, in una recente intervista con Rolling Stone, lo stesso divo ha ammesso di “aver fatto troppo serie all’interno della serie”. Di seguito trovate le sue parole nel dettaglio.

Ti ritrovi a chiederti: “Abbiamo bisogno di un’altra scena di sesso?”. E loro sono tipo: “Sì, lo facciamo”. Immagino che tu debba chiederti: “Cosa stai facendo? Stai rappresentando i libri, o stai diluendo i libri per rappresentare il tempo in cui viviamo?”. E in realtà penso che sia tuo compito rappresentare i libri in modo veritiero e onesto, così come sono stati scritti.

Vi ricordiamo che House of the Dragon arriverà su HBO il 21 agosto 2022 mentre in Italia sarà trasmessa il giorno dopo su Sky Atlantic.