Game of Thrones, Martin rassicura: “Il finale dei libri sarà diverso”

Sul suo blog George R.R. Martin ha spiegato ai fan che il finale dei libri di Game of Thrones sarà diverso dalla serie

game of thrones
Condividi l'articolo

Sono passati oltre 10 anni da Una danza con i draghi, ultimo capitolo dalle saga Cronache del ghiaccio e del fuoco di George R.R. Martin, saga su cui è ispirata la serie di Game of Thrones. Il prossimo capitolo The Winds of Winter è in lavorazione da ormai diverso tempo e l’autore ha voluto dare qualche aggiornamento tramite il suo blog. In particolare lo scrittore ha voluto sottolineare che il finale della saga letteraria sarà diverso da quanto messo in scena da HBO.

Un’altra domanda che ricevo spesso, soprattutto dopo la fine di Game of Thrones su HBO, è se Cronache del ghiaccio e del fuoco finirà allo stesso modo. Un architetto potrebbe dare una risposta breve, concisa e semplice, ma io sono molto più un giardiniere. Le mie storie crescono, si evolvono e cambiano mentre le scrivo. In genere so dove sto andando, certo… Le destinazioni finali, i grandi momenti, sono stati nella mia testa per anni… per decenni, nel caso di Cronache del ghiaccio e del fuoco. Ci sono molti ostacolinei dettagli, però, e a volte le cose cambiano mentre scrivo

La maggior parte di voi ormai sa che non mi piace fornire aggiornamenti dettagliati su The Winds of Winter. Ci sto lavorando, ci ho lavorato, continuerò a lavorarci. (Sì, lavoro anche su altre cose). Non amo altro che sorprendere i miei lettori con colpi di scena che non vedevano arrivare, e rischio di perdere quei momenti se entro troppo nei dettagli. Spoiler, lo sapete. Anche dire che sto lavorando a un capitolo di Tyrion, come ho fatto la scorsa settimana, rivela il fatto che Tyrion non è morto. Leggere capitoli di esempio, o pubblicarli online, cosa che ho fatto per anni, rivela ancora di più. Mi sono davvero divertito a farlo, fino al giorno in cui mi sono reso conto di aver letto e/o pubblicato le prime due centinaia di pagine di The Winds of Winter o giù di lì. Se avessi continuato con le letture, metà del libro sarebbe già uscito.

Proseguendo Martin ha parlato di come la sua storia si stia allontanando da quella vista in televisione.

LEGGI ANCHE:  House of the Dragon e la scena di sesso che ha infranto ogni record

 A pensarci bene, questo era inevitabile. I romanzi sono molto più grandi e molto più complessi della serie. Certe cose che sono successe su HBO non accadranno nei libri. E viceversa. Ho personaggi con punti di vista nei libri mai visti nello show: Victarion Greyjoy, Arianne Martell, Areo Hotah, Jon Connington, Aeron Damphair.  Avranno tutti dei capitoli dedicati a loro e le cose che faranno e diranno avranno un impatto sulla storia e sui personaggi principali. Ho legioni di personaggi secondari ma comunque importanti per la trama, che figurano anche nella storia: Lady Stoneheart, Young Griff, the Tattered Prince, Penny, Brown Ben Plumm, the Shavepate, Marwyn the Mage, Darkstar, Jeyne Westerling . Alcuni personaggi che avetevisto nello show sono abbastanza diversi dalle versioni dei romanzi. Yarra Greyjoy non è Asha Greyjoy, e Euron Greyjoy della HBO è molto, molto, molto, molto diverso dal mio

Oh, e ci saranno anche nuovi personaggi. Nessun nuovo punto di vista, ve lo prometto, ma con tutti questi viaggi, battaglie e complotti a venire, inevitabilmente i nostri principali attori incontreranno nuove persone in terre vicine e lontane. Una cosa posso dire, in termini abbastanza generali da non spoilerare nulla: non tutti i personaggi sopravvissuti fino alla fine di Game of Thrones sopravviveranno fino alla fine di Cronache del ghiaccio e del fuoco e non tutti i i personaggi morti in Game of Tjrones moriranno in Cronache del ghiaccio e del fuoco. (Alcuni lo faranno, certo. Certo. Forse la maggior parte. Ma sicuramente non tutti) ((Certo, potrei cambiare idea di nuovo la prossima settimana, con il prossimo capitolo che scrivo))

LEGGI ANCHE:  GoT 8, Jacob Andersen svela il destino degli Immacolati

E il finale? Dovrete aspettare finché non arrivo. Alcune cose saranno le stesse. Molte non lo saranno. Senza dubbio, una volta che avrò finito, ci sarà un enorme dibattito su quale versione della storia sia migliore. Ad alcune persone piacerà il mio libro, ad altri lo show televisivo. E va bene, tu paghi i tuoi soldi e tu fai la tua scelta. (Temo che una certa percentuale di fan sia così arrabbiata per quanto tempo mi ha impiegato The Winds of Winter da essere pronta a odiare il libro, non letto. Questo mi rattrista, ma non posso farci niente, ma sto scrivendo il miglior libro che Posso e spero che quando uscirà la maggior parte dei fan lo leggerà con una mente aperta).

Che ne pensate?

Avatar di Matteo Furina
In teoria sono un giornalista. In pratica scrivo di cose belle su un sito bellissimo. Perchè dai, nessuno è più fico della Scimmia.