House of Gucci, Lady Gaga: “Volevo una scena di sesso con Salma”

Durante un panel dedicato ad House of Gucci, Lady Gaga ha raccontato di aver voluto una sequenza sessuale con Salma Hayek

house of gucci
Condividi l'articolo

In House of Gucci, ultimo film di Ridley Scott, Lady Gaga interpreta Patrizia Reggiani, mandante dell’omicidio di Maurizio Gucci, avvenuto il 27 marzo 1995 a Milano. Salma Hayek invece dà il volto alla confidente della donna, Pina Auriemma. Le due sono amiche e socie. Tuttavia, in un primo momento, avrebbero dovuto essere anche amanti. A raccontarlo sono state le stesse attrici durante un panel dedicato al film.

C’è un intero lato di questo film che non avete visto dove io e Pina abbiamo sviluppato una relazione sessuale – spiega Gaga. Il regista ha deciso di tagliare questa sequenza, chissà perché. Ma questa è un’altra prova della caratura di Ridley Scott, che ci ha permesso di esplorare quell’aspetto. Ricordo di essere stato sul set con Salma e di aver detto: “Quindi, dopo la morte di Maurizio, al situazione si fa bollente?” 

Voi pensate che stia scherzando – ha concluso la Hayek ridendo 

La produzione di House of Gucci non è stata sicuramente facile per Lady Gaga. In più occasioni la popstar ha raccontato di come il personaggio di Patrizia Reggiani sia stato davvero ccomplesso da interpretare. Ha rivelato, addirittura, di aver avuto bisogno di uno psichiatra sul set.

LEGGI ANCHE:  Gucci, baci appassionati tra Adam Driver e Lady Gaga sul set [FOTO]

Sul set ho avuto l’aiuto di una psichiatra – aveva detto a Variety . Sentivo che ne avevo bisogno, mi faceva sentire più sicura. Mi ero realmente calata nei panni di Patrizia Reggiani e vivevo come se fossi lei. Parlavo come lei, con il suo accento. Ero nella parte anche quando non parlavamo di cose legate al film, e ogni volta facevo finta che Maurizio mi stesse aspettando in fondo alle scale. Vivevo la mia vita, ma come se fossi stata lei. Gli attori non dovrebbero spingersi fino a quel limite, io l’ho fatto. Ho portato quest’oscurità con me. Lei è una donna estremamente cupa e oscura. Mi chiedo sempre perché io lo faccia… Durante la mia carriera ho fatto parecchie opere estreme, le cose che ho passato attraverso il mio corpo, la mia mente. Non so perché sono così

Vedremo dunque se Ridley Scott inserirà questa scena bollente nella sua director’s cut.