FKA Twigs – Caprisongs | RECENSIONE

FKA
Condividi l'articolo

Il terzo album di FKA Twigs, ufficialmente un mixtape, è una riscoperta personale e un’apertura al mondo

FKA Twigs torna con il suo nuovo album, Caprisongs, a tre anni di distanza dal lavoro precedente, il già acclamato Magdalene. In questo nuovo disco (rilasciato come mixtape) la cantante inglese riscopre sé stessa tra le pieghe di un R&B più pulito, “pop” e spontaneo di quello da lei precedentemente proposto.

Infatti i lavori più datati di Tahliah Barnett giocavano molto su atmosfere oscure e toni cupi. La tracklist di questa nuova uscita lascia invece spazio a colori brillanti, momenti allegri e note decisamente euforiche. Il tutto, naturalmente, su un tappeto di auto-realizzazione e di emancipazione che segue perfettamente le logiche girl power e #MeToo degli ultimi anni.

“C’è l’intero discorso: ‘Voglio essere la fidanzata della rockstar'” dice infatti nella canzone Which Way. “Ma io sono la rockstar, non il mio fidanzato. Non sono la fidanzata della rockstar, sono la fidanzata rockstar, capisci cosa intendo? Non sono un accessorio per la rockstar. Sono io la rockstar“.

LEGGI ANCHE:  Shia LaBeouf denunciato per violenza sessuale da FKA Twigs

Un passaggio che un po’ riassume la ricerca di fiducia e ad auto-apprezzamento che percorre l’intero album; a partire dalla copertina (dove FKA Twigs appare ora non più come una versione distorta di sé stessa) e fino ai suoni elettronici, moderni, audaci, sperimentali ma anche disinvoltamente orecchiabili.

Altro punto forte è ovviamente il “cast”, ossia la lista dei featuring che passa per nomi intoccabili quali quello di The Weeknd (autore già di uno dei migliori album del 2022) e Jorja Smith, ma anche per talenti emergenti ma che già si sono fatti notare, come Pa Salieu e l’imprevedibile Shygirl.

In definitiva questo Caprisongs suona come un disco con il quale FKA Twigs sembra finalmente accettare l’ampiezza della sua fama e anche le sue possibilità e le sue prospettive come artista da palcoscenico, anziché come figura schiva dell’R&B sperimentale. Per lei quindi il decennio promette una crescita artistica e personale di qualità notevole, sotto i riflettori ma sempre anche colma di un’estrema consapevolezza.

LEGGI ANCHE:  FKA Twigs su Shia LaBeouf: "Sparava ai cani randagi"
FKA Twigs – Caprisongs / Anno di pubblicazione: 2022 / Genere: R&B
RECENSIONE
VOTO:
Avatar di Andrea Campana
Scrivo di musica, cultura, arte, spettacolo e cinema. Ho pubblicato su Cinergie, Digressioni, Radio Càos, Rock and Metal in My Blood.
fka-twigs-caprisongs-recensione-album Il terzo album di FKA Twigs, ufficialmente un mixtape, è una riscoperta personale e un'apertura al mondo FKA Twigs torna con il suo nuovo album, Caprisongs, a tre anni di distanza dal lavoro precedente, il già acclamato Magdalene. In questo nuovo disco (rilasciato come mixtape)...