Tom Holland: “Non voglio, ma sono pronto a dire addio a Spider-Man”

Intervistato da People, Tom Holland ha parlato del suo futuro e del suo possibile addio al personaggio di Spider-Man

Spider-man, Tom Holland
Tom Holland nei panni di Spider-Man
Condividi l'articolo

Spider-Man: No Way Home, terzo capitolo della saga MCU dell’Uomo Ragno è in questo momento nei cinema e promette di battere ogni record di incasso (qui i dettagli sull’incredibile primo giorno). Tuttavia non c’è certezza nel futuro del franchise per quanto riguarda l’attore che continuerà ad indossare il costume rosso e blu dell’Arrampicamuri. L’attuale protagonista Tom Holland ha rilasciato un’intervista a People spiegando di essere pronto a dire addio al suo alter ego.

Ho adorato ogni minuto di quesot lavoro. Sono così grato a Marvel e Sony per averci dato l’opportunità e averci fatto continuare e aver permesso ai nostri personaggi di progredire. È stato fantastico. Ed è per questo che non voglio dire addio a Spider-Man, ma sento che potremmo essere pronti a dire addio a Spider-Man. Non voglio tenere il ruolo troppo a lungo: sarei responsabile di impedire al prossimo giovane attore di vivere questo personaggio. Qualcun altro sogna questo ruolo e sicuramente lo merita altrettanto

Holland ha continuato dicendo che gli piacerebbe vedere un personaggio diverso che non sia Peter Parker assumere il ruolo principale di Spider una volta terminato il ruolo.

LEGGI ANCHE:  Uncharted, Recensione del film con Tom Holland e Mark Wahlberg

Mi piacerebbe vedere un futuro di Spider-Man che sia più vario, forse una Spider-Gwen o una Spider-Woman. Abbiamo avuto tre Spider-Man di fila; siamo stati tutti uguali. Sarebbe bello vedere qualcosa di diverso

In un’altra recente intervista, Tom Holland aveva anche spiegato di avere dubbi riguardo al suo futuro.

Non so nemmeno se voglio essere un attore – aveva detto a Sky news quando gli è stato chiesto cosa sarebbe stato del suo futuro. Ho iniziato a recitare quando avevo 11 anni e non ho fatto nient’altro, quindi mi piacerebbe andare a fare altre cose. Sinceramente, sto come… avendo una crisi di mezza età – a 25 anni, sto avendo come una crisi pre-mezza età. Altri potrebbero riferirsi a questa come una “crisi del quarto di vita”, che accade ad alcune persone intorno ai venticinque anni

Che ne pensate?