Coldplay: “Dopo l’album numero 12 ci fermeremo (ma continueremo con i concerti)”

Coldplay
I Coldplay dal vivo al cinquantesimo Super Bowl - Foto tratta dal profilo Facebook ufficiale
Condividi l'articolo

Lo dice Chris Martin: il dodicesimo album dei Coldplay sarà anche l’ultimo

Forse ci sperano i detrattori della band, di certo tremano all’idea i fan più fedeli. Che i Coldplay arrivino fino alla pubblicazione del loro dodicesimo album e poi cessino la loro attività discografica per sempre, è cosa che in effetti fa un po’ specie a pensarci. Al momento lo storico gruppo inglese ha all’attivo otto album, il primo dei quali, Parachutes, risale al 2000.

Domani uscirà il loro nuovo disco, Music of the Spheres. A questo, secondo il cantante e storico frontman della band Chris Martin, ne potranno seguire al massimo altri tre. “Non è uno scherzo, è vero penso che dopo il 12 (-esimo album) sarà la fine del nostro catalogo; ma penso [anche] che vorremo sempre suonare insieme”.

L’idea sarebbe quindi quella di smettere di registrare ad un certo punto ma di continuare a portare le canzoni dal vivo per le decadi a venire “fino a 70 anni come i Rolling Stones“. Un po’ difficile dire se sarà questa la strada intrapresa. Del resto ci sono band e artisti che, passati gli ottanta, continuano a pubblicare dischi regolarmente.

LEGGI ANCHE:  Coldplay: annunciato il nuovo album, Music of the Spheres [VIDEO]

E ci sono, d’altra parte, gruppi che hanno pubblicato solo pochi dischi ma continuano ad esibirsi dal vivo da anni sempre con le stesse canzoni. Il caso è quello dei Rage Against the Machine, con soli tre album all’attivo (più uno di cover) ma che da vent’anni propongono sempre lo stesso materiale live. Sarà così anche per i Coldplay nel, diciamo, 2040?

Fonte: Metro

Continuate a seguirci sulla nostra pagina Facebook ufficiale, La Scimmia Sente, la Scimmia fa.

Scrivo di musica, cultura, arte, spettacolo e cinema. Ho pubblicato su Cinergie, Digressioni, Radio Càos, Rock and Metal in My Blood.