J.K. Rowling: “Attivisti trans hanno minacciato di stuprarmi e uccidermi”

Su Twitter J.K. Rowling ha rivelato come alcuni attivisti per i diritti delle persone trans l'abbiano minacciata di morte e di stupro

j.k. rowling
Credits: YouTube/ A Conversation between JK Rowling and Daniel Radcliffe/ HarryPotterAdmirer
Condividi l'articolo

J.K. Rowling, madre di Harry Potter, è da oltre un anno nell’occhio del ciclone a seguito di alcuni commenti su Twitter che sono stati giudicati transfobici (qui i dettagli). La scrittrice ha postato su Twitter alcuni messaggi che le sono arrivati a testimonianza del fatto che la situazione è tutt’altro che risolta. Il primo è la risposta ad un utente che le augurava di trovare una bomba nella cassetta delle lettere.

Quando una donna non può essere licenziata, arrestata o scaricata dal suo editore, e cancellarla ha solo fatto aumentare le sue vendite di libri, c’è solo un posto dove andare – scrive la Rowling.

In un altro, successivo, la scrittrice ha anche confessato di ricevere centinaia di messaggi minatori nei suoi confronti da parte degli attivisti per i diritti delle persone trans.

LEGGI ANCHE:  Harry Potter, tutte le strambe dichiarazioni della Rowling

Centinaia di attivisti trans hanno minacciato di picchiarmi, violentarmi, assassinarmi e bombardarmi. Ho capito che questo movimento non rappresenta alcun rischio per le donne

L’enorme polverone si era alzato quando durante l’estate del 2020, J.K. Rowling aveva scritto su Twitter:

Ho ignorato tweet falsi attribuiti a me e con molti retweet. Ho ignorato contenuti pornografici twittati ai bambini su thread circa la loro arte oltre a minacce di morte e di stupro. Ma questo non lo ignorerò. Quando voi mentite su ciò che penso circa cure per problemi mentali e quando travisi le opinioni di una donna trans verso la quale provo ammirazione e solidarietà, è qui che passi il confine. Ho scritto e parlato riguardo i miei personali problemi di salute mentali, come ocd, depressione e ansia. L’ho fatto recentemente nel mio TERF Wars. Ho assunto antidepressivi in passato che mi hanno aiutato.

Molti professionisti della salute pensano che i giovani possano essere deviati a causa di questi ormoni e interventi, anche quando questo non è nei loro interessi. In molti, me compresa, crediamo che stiamo assistendo ad un nuovo tipo di terapia di conversione per giovani gay, avviati verso un nuovo percorso permanente di medicalizzazione che potrebbe comportare la perdita della fertilità e/o della piena funzione sessuale.

Queste parole avevano portato enormi conseguenze con diversi membri del mondo dello spettacolo, che in passato avevano lavorato con lei, schierarsi aspramente contro le sue parole (qui le dichiarazioni di Daniel Radcliffe).

LEGGI ANCHE:  Harry Potter, Rupert Grint: "J.K. è come se fosse mia zia"
In teoria sono un giornalista. In pratica scrivo di cose belle su un sito bellissimo. Perchè dai, nessuno è più fico della Scimmia.