Nathalie Emmanuel parla delle conseguenze delle scene di nudo in Game of Thrones

Nathalie Emmanuel ha raccontato in un'intervista le aspettative che alcuni hanno su di lui a seguito delle scene di nudo in Game of Thrones

Nathalie Emmanuel in Game of Thrones
Condividi l'articolo

Nathalie Emmanuel si è fatta conoscere al grande pubblico grazie all’interpretazione della schiava liberata Missandei, leale alleata di Daenerys, nell’acclamata serie Game of Thrones.

Tuttavia il successo ottenuto ha avuto anche un risvolto della medaglia: il modo in cui è stato costruito il personaggio di Missandei, infatti, ha portato la sua interprete a dover affrontare molte conseguenze riguardo la sua nudità.

Intervistata da Josh Smith nel podcast Make it Reign, Nathalie Emmanuel ha detto:

Quando ho fatto Game of Thrones ho accettato anche la nudità e alcune scene di sesso. E la percezione che ho dagli altri progetti, quando un ruolo richiede della nudità, è che ci si aspetti che io sia aperta a fare di tutto per quello che ho fatto in quello specifico show.

L’attrice, però, ha voluto mettere in chiaro qual è la sua posizione riguardo questo argomento:

Quello che la gente non capisce è che io ho accettato termini e cose specifiche per quel singolo, particolare show, e questo non significa che sia applicabile a ogni progetto.

Ho incontrato persone che mi hanno sfidato e mi dicevano: “Questa parte richiede questo”, ed io ho sempre risposto: “Va bene che tu richieda questo per la parte, ma io non mi sono a mio agio nel raggiungere questo livello di nudità.”

Nathalie Emmanuel ha anche spiegato che se qualcuno insiste sulla necessità di fare scene di nudo che lei non si sente di interpretare la risposta è:

LEGGI ANCHE:  Gianni Morandi, maratona di Game of Thrones in quarantena [FOTO]

Okay, grazie mille. Apprezzo molto il suo interesse, ma questo non è quello di cui, secondo me, il ruolo ha bisogno. È una differenza di opinioni e di creatività. E va bene così.