LOL – Chi ride è fuori, il tormentone “So Lillò” finisce su Alexa

Le chicche più divertenti di LOL - Chi ride è fuori, come ad esempio l'ormai virale "So Lillo", finiranno su Alexa, l'assistente di Amazon

lol - chi ride è fuori, posaman, lillo, fedez
Condividi l'articolo

Per festeggiare il rinnovo per una seconda stagione dello show LOL – Chi ride è fuori (qui i dettagli), Amazon Prime Video ha rilasciato su YouTube Aftershow. Si tratta di una riunione fatta tra tutti i membri del cast nel quale sono stati rivissuti i momenti più diverti e iconici visti nei vari episodi.

Per l’occasione sono state anche presentate alcune iniziative che la piattaforma di Jeff Bezos ha messo in piedi per massimizzare l’incredibile successo avuto. Prima fra tutte i concorrenti hanno mostrato una nuova funzionalità che arriverà su Alexa, l’assistente digitale di casa Amazon.

All’interno del software sono state infatti inserite le voci dei protagonisti intenti ad esibirsi nelle gag che maggiormente sono divenute virali sul web. In particolare nel video viene mostrato come alla domanda Alexa chi sei veramente? La risposta è stata, ovviamente, Sono Lillo.

Lo storico di palco di Greg è stato sicuramente il mattatore dello show oltre ad aver inventato i momenti più apprezzati dal pubblico. Per questo motivo il comico romano ha dovuto anche difendersi da alcune critiche relative al fatto che una gag era uguale a quella portata sul palco dal concorrente tedesco dello show.

LEGGI ANCHE:  LOL - Chi ride è fuori, Caterina Guzzanti ringrazia e cita Boris: "Siamo F4"

Lillo durante un’intervista ha spiegato i motivi di questa somiglianza spiegando che sia lui che il collega teutonico avevano preso ispirazione da un mago che prima degli altri aveva messo in scena quello stesso sketch (qui i dettagli).

Durante la riunione è stata anche annunciata un’altra iniziativa di Amazon legata a LOL – Chi ride è fuori. Come infatti spiegato gli oggetti di scena utilizzati nei vari sketch, come il tubo verde di Frank Matano o i vari microfoni colorati saranno messi all’asta. Il profitto verrà devoluto, ovviamente, in beneficenza.

Cosa ne pensate di questa iniziativa ideata da Amazon? Siete contenti di vedere una seconda stagione di LOL?