Sharon Stone pagò il salario di Leonardo DiCaprio in Pronti a Morire

Sharon Stone nel suo libro The Beauty of Living Twice ha raccontato di aver pagato lo stipendio a DiCaprio in Pronti a Morire di Raimi

sharon stone, leonardo dicaprio, pronti a morire
Condividi l'articolo

Prima che la fama di Leonardo DiCaprio esplodesse a livello internazionale con Titanic, era un autentico enfant prodige già candidato all’Oscar giovanissimo per Buon Compleanno, Mr Grape. Tuttavia prima di girare il capolavoro di James Cameron nel 1997, l’attore ebbe un ruolo decisamente importante al fianco di Sharon Stone e Gene Hackman nel western Pronti a Morire diretto da Sam Raimi.

Tuttavia fu solo grazie all’intervento dell’attrice star di Basic Instinct, produttrice del progetto, se DiCaprio riuscì ad essere in quel film. A raccontarlo è la stessa Stone tra le pagine del suo libro di memorie The Beauty of Living Twice.

Quel ragazzo di nome Leonardo DiCaprio è stato l’unico che ha fatto l’audizione nel modo giusto – scrive la Stone. É stato l’unico che è entrato e ha pianto, implorando suo padre di amarlo mentre moriva sulla scena.

Tuttavia i produttori di TriStar Pictures erano contrari a quel casting in quanto DiCaprio non era ancora così famoso a livello internazionale.

LEGGI ANCHE:  Leonardo DiCaprio svela suoi 7 film preferiti (tra cui due italiani) [LISTA]

Perché uno sconosciuto, Sharon, perché ti spari sempre ai piedi?

La Stone ha dunque rivelato di aver pagato di tasca sua il salario dell’attore di The Revenant, pur di averlo in Pronti a Morire.

Lo studio ha detto che se lo avessi voluto così tanto, avrei potuto pagarlo con il mio stipendio – continua a raccontare Sharon Stone. Così ho fatto

L’attrice ha anche spiegato come lo studio fosse titubante anche nel scegliere Sam Raimi come regista in quanto considerato un autore di film di serie D. Tuttavia la Stone spiegò alla TriStar Pictures che il cineasta autore della Trilogia de La Casa avrebbe lavorato quasi gratis pur di fare il film. Solo a quel punto lo studio si convinse.

Tra i molti aneddoti raccontati in questo libro, Sharon Stone ha parlato anche della volta nel quale un chirurgo, durante un intervento di ricostruzione del seno, decise di ingrandire il suo petto senza che lei gli avesse dato il consenso (ve ne abbiamo parlato qui).

LEGGI ANCHE:  The Wolf of Wall Street, Matthew McConaughey spiega la scena del canto

Cosa ne pensate di questa storia? Avete apprezzato DiCaprio in Pronti a Morire? Fatecelo sapere nei commenti.