George Clooney defecò nella lettiera del gatto di un amico per scherzo

Ospite del podcast Smartless, George Clooney ha raccontato di quando, per scherzo, defecò nella lettiera del gatto dell'amico Richard Kind

george clooney
Condividi l'articolo

George Clooney è stato ospite del podcast Smartless di Jason Bateman, Will Arnett e Sean Hayes, dove ha raccontato una storia davvero incredibile con protagonista un gatto e la sua lettiera. Siamo all’inizio della carriera dell’attore e in quel momento Clooney, non sapendo dove andare a vivere si fece ospitare dall’amico Richard Kind nel suo appartamento dove viveva con un gatto. Un giorno, preso dalla noia, il protagonista de La Tempesta Perfetta, decise di fare uno scherzo con la lettiera dell’animale.

Lui  stava lavorando e io stavo aspettando un’audizione – spiega Clooney. Vado in bagno e c’è una lettiera per gatti vicino alla toilette e c’è dentro merda di gatto, la raccolgo e lo getto nel water.

Nel momento in cui Kind tornò a casa trovò dunque la lettiera pulita. Per questo iniziò a preoccuparsi del fatto che il animale non avesse espletato le sue funzioni per tre giorni. Clooney, per qualche motivo, non disse niente.

E il giorno dopo, il gatto defeca nella lettiera- prosegue l’attore. Io la svuoto nel water e Richard controlla. Si va avanti così per tre o quattro o cinque giorni.

Preoccupato per l’animale, Kind lo portò addirittura dal veterinario che gli prescrisse dei farmaci lassativi. Visto che la situazione era decisamente, nella quale un povero gatto avrebbe potuto defecare anche 15 volte al giorno a causa del suo scherzo, Clooney prese la decisione di defecare nella lettiera del gatto per tranquillizzare l’amico.

LEGGI ANCHE:  La sottile linea rossa - recensione

Mi rendo conto di quello che devo fare – spiega Clooney. Che è cag*re nella lettiera del gatto. Ora, c’è questo momento, quando sono accovacciato sopra una lettiera, mentre ca*o e penso “Davvero?!”

George Clooney ha spiegato quindi che Kind è tornato a casa un giorno ed è stato in bagno per un po’, prima di correre fuori con l’eccitazione che il suo gatto aveva finalmente fatto due escrementi – e uno particolarmente impressionante per un piccolo gatto. Solo dopo Clooney ha raccontato tutto lo scherzo all’amico che, ovviamente, ha cominciato a urlare contro tutta la sua furia.

Capisco l’umorismo, la defecazione non mi fa ridere – strillo furente Kind

Che ne pensare di questo folle aneddoto?

In teoria sono un giornalista. In pratica scrivo di cose belle su un sito bellissimo. Perchè dai, nessuno è più fico della Scimmia.