George Clooney non ha dubbi: “Sono il miglior Batman di sempre”

Il famoso attore americano ha interpretato il Crociato Incappucciato nel 1997, in Batman & Robin.

George Clooney
Condividi l'articolo

George Clooney, attore, regista, sceneggiatore e produttore cinematografico americano, non ha veramente bisogno di presentazioni: il divo hollywoodiano, classe ’61, è una vera e propria leggenda dello star system. Con due Oscar alle spalle, conquistati nel 2006 e 2019, rispettivamente come Miglior attore non protagonista per Syriana e Miglior Film per Argo (in qualità di produttore), l’artista non deve dimostrare più nulla, anche tenendo conto della vasta carriera che sta l’altro sta continuando a portare avanti brillantemente.

George Clooney, che ha esordito nel mondo della settima arte nel 1987, ne La scuola degli orrori di Bill Froehlich, ha incarnato diversi ruoli iconici del corso della sua vita artistica, prediligendo in particolare parti comiche e drammatiche. Detto questo, la sua interpretazione del Cavaliere Oscuro in Batman & Robin del 1997, con la regia di Joel Schumacher (Un giorno di ordinaria follia, Il momento di uccidere), per quanto il progetto sia oramai ritenuto un classico del trash, è comunque rimasta memorabile.

LEGGI ANCHE:  Buona Pasqua con 20+1 Easter Eggs

Lo dimostra il fatto che, a distanza di anni, proprio George Clooney ha particolarmente a cuore questo personaggio, talmente tanto da tirarlo fuori anche durante una conferenza, come riportato da The Hollywood Reporter. Il divo, mentre stava parlando ad un evento presso il Roybal Film & TV Magnet, ha scherzato, definendosi “il miglior Batman di sempre”. Quando però Don Cheadle (ovvero War Machine dell’MCU) ha fatto notare che ci sarebbe da ricordare anche Ben Affleck (tra l’altro molto amico di Clooney), l’artista non ha esitato a dire: “Ben Affleck?Non ha niente in più di me”.

Con questo piccolo spettacolo che George Clooney ha donato al suo pubblico, il divo ha dimostrato non solo di essere molto autoironico, ma di avere perfettamente la battuta pronta. Per quanto è chiaro che tutto fosse preparato, è allo stesso modo esilarante vedere l’attore hollywoodiano ricordare questa interpretazione, sicuramente non tra le sue più memorabili, ma che a quanto pare gli è rimasta nel profondo del cuore.

LEGGI ANCHE:  Cillian Murphy racconta come è diventato lo Spaventapasseri in Batman