Rammstein, Till Lindemann lancia un vibratore a suo nome

"Tilldo" è il vibratore di Till Lindemann

Lindemann
Till Lindemann nel video di "Platz Eins"
Condividi l'articolo

Ogni tanto, Till Lindemann ci tiene a ricordarci che lui è Till Lindemann

Sappiamo bene che, in casa Rammstein, sesso, pornografia e sex toys non sono esattamente sconosciuti. Till Lindemann, in quanto cantante, frontman e volto stesso della band, si è spesso esposto in prima persona in questi campi, quasi sempre con intenti parodistici e ironici.

Ben meno ironico sembra però il lancio di Doctor Dick, un sexy shop online che già dal nome si rivela tutto un programma. Sullo store sono disponibili svariati articoli per adulti, passando per dildi, accessori e anche vibratori. Tilldo, customizzato dallo stesso Lindemann, parla da sé.

L’impresa è stata lanciata dal cantante dei Rammstein e comprende una vasta gamma di merchandise a sfondo sessuale, come una marca di vino che si chiama “Golden Shower” (ma è vino, tranquilli) e tanto altro. Niente di inaspettato da Lindemann; e in fondo sono cose anche divertenti.

Che poi si tratti di pure operazioni commerciali che capitalizzano sul legame storico tra la band e la sessualità più osè, ci può stare: è parte del loro brand. In quanti si getteranno a capofitto su questo sito per fare regali di natale a partner e amici fan dei Rammstein, è poi da vedere.

LEGGI ANCHE:  Rammstein, una data italiana nel tour europeo del 2020

In passato il gruppo metal tedesco si è spesso lasciato andare a contenuti espliciti volutamente provocatori, nell’abbigliamento così come durante i concerti e soprattutto nei videoclip. Ma ci sono anche altri casi. Basti ricordare l’edizione deluxe dell’album Liebe ist für alle da, del 2009, distribuita con lubrificante e sei dildi creati sul modello dei peni dei componenti della band.

C’è poi l’esempio per il videoclip legato al singolo Pussy, che è stato distribuito per la prima volta direttamente su Pornhub. Cosa che ha avuto perfettamente senso. Insomma, Lindemann e Rammstein dimostrano ancora una volta di essere assolutamente coerenti nel loro connubio tra sessualità e musica.

Fonte: Metal Injection

Continuate a seguirci sulla nostra pagina Facebook ufficiale, La Scimmia Sente, la Scimmia fa.