I 10 migliori giochi della current gen [PS4|XboxOne|Switch]

Con Playstation 5 e Xbox Series X in arrivo, vediamo quali, secondo noi, sono i titoli più belli dell'ottava generazione di console

Condividi l'articolo

6 – God of War

Il titolo può confondere, identico al capostipite, ma con questa nomenclatura i Santa Monica hanno voluto far intuire che le gesta di Kratos avessero un nuovo inizio. Vi abbiamo già parlato della sua incredibile storia nell’Antica Grecia e vogliamo parlarvi anche di queste prime avventure norrene. Non solo una nuova storia, ma il team di sviluppo ha deciso di reinventare completamente il gioco. Nuovo gameplay, nuovo design e nuova ambientazione.

Ci troviamo di fronte al Game of the Year 2018, un gioco tanto maestoso quanto coraggioso. Come già anticipato, God of War abbandona la linea Hack ‘n’ Slash in favore di una componente esclusivamente action-adventure. Il gameplay, seppur non immensamente vario, non annoia in alcun momento grazie anche a un ritmo sempre riuscito in ogni sezione. La trama è tanto ben studiata quanto riuscita, ci porta con mano nelle leggende nordiche tramite gustosi espedienti.

Se tutto il gioco risulta essere confezionato in modo ottimale, la componente più incredibile è senza alcun dubbio il game design. Tramite alcuni escamotage legati alla trama, l’ambiente di gioco cambia totalmente di volta in volta pur rimanendo sempre lo stesso luogo. L’idea del ponte centrale e del livello dell’acqua è una goduria per gli occhi. L’unico neo di questo gioco risiede nella poca varietà di boss, seppur qualcuno sia estremamente riuscito.

5 – Super Mario Odyssey

Tra i migliori giochi della current gen non poteva mancare l’icona Nintendo. Super Mario Odyssey è il nuovo platform da battere. Il genere aveva visto tempi bui con la sola Nintendo a portare avanti la bandiera. Negli ultimi anni invece, tra remaster e nuove uscite, le cose si stanno muovendo. Basti pensare all’ottimo Crash Bandicot 4, Astro Bot e l’ottimo successo della Spyro Reignited Trilogy. Tra tutti questi e molti altri, Mario Odyssey svetta senza alcuna lotta.

LEGGI ANCHE:  The Last of Us: la serie entra ufficialmente in produzione per HBO

Come ogni capitolo del caro idraulico più famoso del mondo, il gameplay viene stravolto da un nuovo ingrediente. In questo capitolo faremo la conoscenza di Cappy, un tubalese (cappello del regno dei cappelli) che può far sì che il protagonista possa trasformarsi in qualsiasi creatura incontrata. Questa nuova idea apre lo scenario a infinite varietà di gameplay. Ogni avversario trovato avrà quindi caratteristiche uniche che potremo sfruttare per proseguire con l’avventura.

Tramite una trama leggera in pieno stile Super Mario, il giocatore dovrà esplorare una miriade di nuovi mondi tutti estremamente caratterizzati. Il gameplay risulta perfetto, studiato al millimetro (per recuperare alcune lune il margine d’errore è praticamente nullo) e sempre divertente. Non solo, oltre al gameplay originale e curato abbiamo anche un game design sopra le righe con puzzle ambientali e sezioni curatissime. Insomma, quando Nintendo apre la strada a un nuovo Mario non sbaglia mai.


4 – Red Dead Redemption 2

Come già anticipato, la scelta dei titoli per le prime posizioni dei migliori giochi della current gen è estremamente delicata. Red Dead Redemption 2, così come gli altri in questa classifica, può benissimo essere considerato il miglior gioco in assoluto. Perché allora posizionarlo fuori dal podio?

LEGGI ANCHE:  Netflix, le Uscite di Dicembre 2019: c'è The Witcher [LISTA]

Iniziamo innanzitutto col parlare dei pregi. L’ultima fatica RockStar Games è un gioco superbo, enorme, incredibile e sfacciatamente complesso nella sua costruzione. Nei panni di Arthur Morgan ripercorreremo le avventure precedenti al primo titolo della serie. Già di per sé, creare un prequel, non è impresa semplice. RockStar Games si è cimentata in un’opera estremamente curata sia nel gameplay che nella trama facendo in modo che il passaggio tra predecessore e prequel avvenisse nel migliore dei modi. Al suo interno possiamo trovare scorci ambientali memorabili e impressionanti oltre a un bestiario tra i più complessi mai visti in un videogioco.

Seppur in qualche modo derivante dalla serie GTA, il gameplay di questo titolo riesce a trovare la propria identità, anche per alcune scelte decisamente coraggiose. Non esiste la possibilità di utilizzare il viaggio rapido e ogni spostamento dovrà esser fatto a cavallo. Se da un lato questa meccanica è rimasta indigesta a molti, risulta vincente per intraprendere ciò che gli sviluppatori avevano pensato: intraprendere un viaggio. Non solo per colpa di questo espediente, ma anche e soprattutto per lo schema narrativo, il gioco può avere un ritmo decisamente altalenante. Sicuramente abbiamo di fronte però uno dei finali più emozionanti di sempre.