50 Cent sostiene Trump “anche se non gli piacciono i neri”

L'inaspettato endorsement accordato da 50 Cent a Donald Trump

50 Cent
Credits: The Late Show with Stephen Colbert / YouTube; The Tonight Show Starring Jimmy Fallon / YouTube

L’endorsement di 50 Cent a quanto pare arriva dalla lettura errata di una notizia

50 Cent fa sbottare tutti quando, su Instagram, reagisce ad un’informazione riguardante il piano tasse di Joe Biden (se vincesse). Il quale avrebbe proposto di aumentare le tasse a chi guadagni, negli Stati Uniti, più di 400 mila dollari all’anno. Fifty rientra ovviamente nella categoria. E ora vuole votare Trump.

L’attitudine del rapper di In Da Club nei confronti del presidente Trump sembra essere cambiata negli ultimi mesi. Da una aperta critica nei confronti delle sue politiche di gestione del virus, 50 Cent sembra aver virato verso un aperto sostegno verso di lui. Anche se si tratta solo di tasse.

Il rapper, attivo dalla prima metà degli anni ’00 sotto l’ala protettiva di Eminem (che lo ha lanciato), non è più famoso come un tempo ma rimane uno dei nomi fondamentali della scena rap degli ultimi vent’anni. Il suo primo album, Get Rich or Die Tryin’, è considerato uno dei capisaldi moderni del genere gangsta rap.

50 Cent non gradisce gli aumenti di tasse

Fifty è celebre anche perché, prima ancora di diventare famoso, aveva rischiato di restare ucciso, colpito da arma da fuoco. Sono noti i suoi precedenti di allora negli ambienti della malavita di New York. D’altra parte, il suo successo si deve anche alla figura del “gangster” che da allora si trascina appresso.

“Cosa cazzo (votate per Trump), io me ne vado! Fanculo New York, gli Knicks [la squadra di basket di New York] non vincono mai in ogni caso” scrive 50 Cent, postando uno screen del piano tasse di Biden mostrato dall’emittente CNBC. Che, per il territorio di New York, dovrebbe significare un 62% di imposta sul reddito nei casi illustrati.

“Non mi interessa se a Trump non piace la gente nera. 62%… siete fuori del vostro cazzo di cervello?” conclude Fifty, rendendo chiaro come la scelta di voto, se tale si rivelerà, dipenda per lui in fondo da una questione puramente economica e personale. Che ne pensate? Fatecelo sapere nei commenti.

Fonte: Consequence of Sound

Continuate a seguirci sulla nostra pagina Facebook ufficiale, La Scimmia Sente, la Scimmia fa.