Amber Heard in moschea senza Reggiseno: scoppia la polemica [VIDEO]

Un post su Instagram fa scoppiare l'ennesima polemica intorno alla controversa attrice ex moglie di Johnny Depp.

Amber Heard
Un'ammiccante Amber Heard in Never Back Down

La polemica sembra essere ormai di casa ogni volta che si pronuncia il nome di Amber Heard. Stavolta tutta colpa di una foto scattata all’interno di una moschea e postata su Instagram. Una foto in cui non indossa il reggiseno sotto la maglietta. Tanto basta per far piovere critiche su di lei.

In vacanza in quel di Istanbul, Amber Heard ha visitato i classici luoghi di culto del posto, tra cui le meravigliose moschee che caratterizzano la città turca. Tuttavia questa “dimenticanza” ha fatto saltare i nervi di molti musulmani che non hanno perso tempo a criticare l’attrice.

Chi parla di una vera e propria mancanza di rispetto, chi invece prova vergogna per lei. Non indossare il reggiseno è risultata una mossa fatale per l’attrice ex moglie di Johnny Depp. Al punto da essere subissata di commenti negativi sui social.

Oltre all’assenza di reggiseno, una cosa che nel 2020 ancora deve essere sdoganata, è stato puntualizzato il fatto che il velo non è indossato correttamente e che la maglietta è fin troppo scollata per entrare in un luogo di culto come la moschea.

 

Visualizza questo post su Instagram

 

Spent the day wandering around the magic of Istanbul’s mosques and couldn’t be more in love with this gorgeous city…

Un post condiviso da Amber Heard (@amberheard) in data:

Amber Heard, ecco (anche) la stories incriminata

 

Una combo di eventi che non sono piaciuti a quasi tutti i musulmani del mondo. Polemiche su polemiche, ora più giuste, ora meno giuste, ma che comunque sono sempre presenti quando si tratta di Amber Heard.

Intanto, dopo aver letto le varie critiche, Amber Heard ha scritto un tweet di risposta a quanto le sta accadendo, che troverete in originale qui in calce all’articolo. La risposta in questione vede un tweet in cui l’attrice posta un articolo sulle critiche circa il suo vestiario.

“(…)La farò semplice: le moschee sono luoghi reali. Così come i musei e le chiese. E i foulard (che a volte sono richiesti per entrare in visita). Mistero risolto”

Continua a seguirci su LaScimmiaPensa.com per altre news ed approfondimenti!