Rapina armata in strada, arriva la polizia ma è un film non autorizzato

Qualche giorno fa a Roma c'è stata una rapina a mano armata sventata dalla polizia che in realtà si è dimostrata essere il set di un film non autorizzato

Rapina, tre uomini e una gamba

Roma, via Guglielmo Massaia, quartiere Garbatella, lunedì 6 luglio 2020. I cittadini, residente nell’antico quartiere romano, notano una rapina a mano armata, con tanto di palo che controlla la situazione e passamontagna a coprire il volto dei partecipanti; immediatamente, spaventati chiamano la polizia. Le volanti si precipitano sul posto e arrivano a sirene spiegate ed armi in mano per sventare il colpo. Tuttavia, con enorme sorpresa scoprono che tutto quello che stava accadendo era finzione. Difatti i banditi armati erano in realtà attori che stavano recitando in un film non autorizzato. I residenti hanno raccontato, secondo la ricostruzione de Il Messaggero, di momenti di altissima tensione nei quali attori e regista cercavano, con le mani alzate, di far capire a gran voce alle forze dell’ordine di come quello che stava accadendo era solo finzione.

La polizia ha sequestrato due pistole finte identiche a quelle originali e ha denunciato penalmente il regista e li altri due ideatori del film. Gli artisti sono infatti accusati per procurato allarme in quanto hanno rischiato di generare allarma sociale oltre che rischiare di ingannare i poliziotti armati che non potevano sapere che la rapina che stavano sventando era fasulla.

Cosa ne pensate di questa storia surreale? Ci ha ricordato della ridicola tentata rapina avvenuta qualche mese fa in autostrada, ricordate?

Leggi anche:

Scriveteci cosa ne pensate e continuate a seguirci sulla nostra pagina Facebook LaScimmiapensa.com per nuovi approfondimenti.