Peaky Blinders: Cillian Murphy non era la prima scelta per Tommy Shelby

Steven Knight, showrunner di Peaky Blinders, ha rivelato durante un'intervista all'Esquire, come CIllian Murphy non fosse la prima scelta per Tommy Shelby

Peaky Blinders, Cillian Murphy

Peaky Blinders, la cui sesta stagione era in piena produzione prima del lockdown, è una delle serie più amate al mondo. Il successo delle avventure della famiglia criminale Shelby ha conquistato tutto il mondo, tanto da spingere anche alla creazione di un videogioco. Tuttavia, se si vuole trovare uno dei punti di forza che hanno permesso questo planetario apprezzamento per Peaky Blinders, quello è sicuramente il suo protagonista, Tommy, interpretato da un Cillian Murphy, calatissimo nella parte. Sebbene ora per tutto il mondo il volto della serie è quello dell’attore di Dunkirk, Murphy non era stato la prima scelta per il suolo. A rivelarlo è stato Steven Knight, sceneggiatore e showrunner della serie che, in un’intervista a Esquire, ha spiegato come per il ruolo di Shelby, la prima scelta assoluta era Jason Statham.

Ho incontrato entrambi gli attori a Los Angeles per parlare di questo ruolo e avevo scelto Jason – ha rivelato Knight – Una delle ragioni è perché, dal punto di vista del fisico Jason è Jason. Quando ho incontrato Cillian, lui non era ancora Tommy, ovviamente, ma ero stupido abbastanza da non capirlo. Successivamente, Cillian mi inviò un messaggio, scrivendomi “Ricorda che io sono un attore”. Questa è il motivo per il quale ha trasformato se stesso. Se adesso lo incontri per strada, ti rendi conto che è diventato una persona totalmente differente.

Cosa ne pensate di questa rivelazione? Come avreste visto Statham nei panni di Tommy Shelby? La qualità di Peaky Blinders ne avrebbe sofferto? Fatecelo sapere nei commenti.

Continuate a seguirci su LaScimmiaPensa.com