Yes, God, Yes: Natalia Dyer nel film alla scoperta della sessualità [Trailer]

Nancy di Stranger Things arriva al cinema in questo controverso dramma adolescenziale

Yes, God, Yes
Natalia Dyer in un frame da Yes, God, Yes

Natalia Dyer di Stranger Things nel suo nuovo ruolo al cinema

Torna al cinema una delle attrici di punta dell’amata serie Netflix Stranger Things: la Nancy di Hawkins, Natalia Dyer, sarà la protagonista del controverso dramma adolescenziale di Karen Maine, basato sul romanzo auto-biografico della medesima autrice, “Yes, God, Yes“.

Dopo l’uscita del cortometraggio omonimo di soli undici minuti, uscito nel 2017, è finalmente arrivato il trailer del lungometraggio (trovate il link per vederlo alla fine dell’articolo), che, oltre alla giovane attrice di Stranger Things, figurerà Timothy Simons e Francesca Reale dalla serie Netflix 13 Reasons Why e Donna Lynne Champlin, attrice di Crazy Ex-Girlfriend.

Il film, presentato l’anno scorso al SWSX Film Festival, ha ricevuto numerosi consensi, nonostante il tema controverso e delicato che va a trattare, quello della scoperta della sessualità femminile in età adolescenziale, tra sesso e masturbazione.

Ecco la sinossi del film: “Dopo un’innocente chiacchierata, un’adolescente cattolica agli inizi degli anni 2000 scopre l’atto della masturbazione e lotta per sopprimere i suoi nuovi impulsi per paura della dannazione eterna.

Leggi anche:

Continuate a seguirci su Lasciammiapensa.com per nuovi approfondimenti.