Post Malone si tatua la faccia perché si crede “brutto”

Ecco il perché dei numerosi tatuaggi di Posty

Post malone
Post Malone. Credits: Tore Sætre

Ecco il perché dei molti tatuaggi sul viso di Post Malone

Come sappiamo, quella dei molteplici tatuaggi sul viso è un’usanza tipica degli artisti trap. Che, anzi, spesse volte finisce con l’identificarli tra gli altri cantanti prima ancora della loro musica. Uno dei più celebri artisti del genere, Post Malone, si è espresso sull’argomento in una intervista recente con GQ. Parlando dei suoi tatuaggi infatti, Posty avrebbe rivelato che la loro presenza gli fornisce una sorta di “scudo”, tra sé stesso e il modo nel quale si vede in pubblico. L’espressione quindi di un bisogno di protezione e di difesa, piuttosto che un modo per farsi notare. “Sono un inguardabile figlio di puttana [ugly-ass motherfucker]”, dice il cantante nell’intervista.

E spiega: “[La trovata dei tatuaggi] viene forse da un luogo fatto di insicurezza, dal quale io guardo e non mi piace come appaio. Allora devo “indossare” qualcosa di “figo”, così da potermi guardare e avere un minimo di autostima“. Quando ha esordito nel rap, nel 2015, Posty aveva una faccia praticamente pulita. Oggi invece è piena di tatuaggi, tra i quali uno degli ultimi rappresenta una motosega sanguinante. Significativo come il numero di tattoo sia aumentato, sul volto di Posty, con il procedere della sua carriera e l’aumentare del suo successo. Se davvero il trapper cela l’insicurezza di cui parla, possiamo solo immaginare come questa debba essersi intensificata di pari passo con la sua crescente popolarità.

Fonte: Hot New Hip Hop

Continuate a seguirci sulla nostra pagina Facebook ufficiale, La Scimmia sente, la Scimmia fa.