Björk crea musica che cambia con il tempo

Una geniale trovata che coinvolge l'altrettanto geniale cantante islandese

Björk
Björk. Credits: RALPH_PH
Condividi l'articolo

Björk sempre diecimila passi avanti

Musica che cambia con il tempo. Per metterla in maniera banale: se c’è il sole, suoni allegri. Se c’è la pioggia, suoni tristi. Certo, non funzionerà in modo tanto semplice l’intelligenza artificiale sviluppata da Microsoft che consentirà questo miracolo. Ma si tratta comunque di una novità estremamente interessante, considerando che dietro c’è la buona vecchia Björk. L’artista islandese ha infatti firmato la composizione in questione, intitolandola Kórsafn, e cioè “archivio corale” nella sua lingua. Le musiche includeranno una selezione di orchestrazioni corali sviluppate in varie forme dalla cantante nel corso degli ultimi diciassette anni, e poi adeguatamente ri-arrangiati e ricompilati.

Björk – Army of Me, 1995

Leggi anche: Björk – Debut, una voce sempre fuori dal coro

Dove si potrà ascoltare tutto ciò? Risposta: a New York, nel lower east side di Manhattan. La composizione girerà in loop all’infinito nella hall del Sister Hotel, struttura che ha aperto nella primavera del 2019. Sarà compito dell’intelligenza artificiale fare sì che i pattern musicali varino a seconda della posizione del sole e dei cambiamenti climatici. Dire che il futuro è già qui sembra riduttivo. Pare che lo abbiamo passato già da un bel po’, almeno in campo musicale. E ciò sempre grazie ad artiste visionarie come Björk.

LEGGI ANCHE:  Le dieci migliori attrici vincitrici del Prix d'Interprétation Feminine a Cannes

Fonte: Daily Mail

Continuate a seguirci sulla nostra pagina Facebook ufficiale, La Scimmia sente, la Scimmia fa.

Scrivo di musica, cultura, arte, spettacolo e cinema. Ho pubblicato su Cinergie, Digressioni, Radio Càos, Rock and Metal in My Blood.