Il Traditore di Bellocchio rappresenterà l’Italia ai premi Oscar 2020

Il traditore

Attraverso un comunicato ufficiale, l’Anica ha fatto sapere che sarà Il Traditore di Marco Bellocchio a rappresentare l’Italia nella corsa agli Oscar 2020 per il miglior film straniero. La Commissione di Selezione per il film italiano da candidare agli Oscar ha così deciso che spetterà al film con Pierfrancesco Favino di superare le nomination previste il 13 gennaio e concorrere ufficialmente nella notte del Kodak Theater.

Il Traditore racconta la storia di Tommaso Buscetta, primo pentito di mafia che aiutò i giudici Falcone e Borsellino a far luce su Cosa Nostra. Al punto da essere definito come “eroe dei due mondi”.

Presentato in concorso all’ultimo Festival di Cannes, Il Traditore ha riscosso un grandissimo successo di pubblico e critica, strappando ben tredici minuti di applausi. Gli altri film opzionati dalla commissione erano:

Martin Eden di Pietro Marcello
La Paranza dei Bambini di Claudio Giovannesi
Il Primo Re di Matteo Rovere
Il Vizio della Speranza di Edoardo De Angelis

A spuntarla dunque è stato il film di Bellocchio con Favino protagonista, probabilmente quello con la maggior levatura internazionale ma che allo stesso tempo riesce a dare un forte senso di identità al nostro paese. L’appuntamento fissato è quindi il 13 gennaio per vedere se la giuria dell’Academy permetterà a Il Traditore di concorrere alla fase finale nonché alla cerimonia del nove febbraio 2020. Nell’attesa, potete leggere la nostra recensione.

L’ultimo film che riuscì ad essere candidato fu La Grande Bellezza di Paolo Sorrentino. Film che poi riuscì anche a vincere il premio. Ci auguriamo che una sorte analoga tocchi anche questo intenso film su una piaga che perseguita l’Italia da troppo tempo, quella della mafia.

Seguici anche su Facebook!